Alle 21 c’è Zeljeznicar-Viktoria Plzen

Champions League
ZELJEZNICAR – VIKTORIA PLZEN | martedì ore 21:00

Nella partita di andata ci sono stati parecchi gol e la squadra bosniaca dello Zeljeznicar è ancora in corsa per la qualificazione perché ha perso con un solo gol di scarto facendone tre ai più quotati avversari del Viktoria Plzen. Per ottenere la qualificazione lo Zeljeznicar dovrà vincere con un gol di scarto, e non è facile. Probabilmente per quanto visto nella partita di andata e per i valori in campo, vincerà di nuovo il Viktoria Plzen che ha segnato quattro gol ma avrebbe potuto farne almeno altrettanti. La statistica dei tiri è significativa: 21-7, e quello che sorprende è che lo Zeljeznicar abbia sempre segnato nei tre tiri in porta fatti durante la partita, col 100% di conversione in rete. Cose che capitano raramente nel calcio.

La vittoria del Viktoria Plzen è a quota 1.50 su Intralot che dà un bonus fino a 50 euro ai nuovi utenti che si registrano. L’over è a quota 1.65 su Eurobet.

Se vi siete persi il post sulla partita di andata e non sapete che squadre sono Viktoria Plzen e Zeljeznicar, ecco un ripasso.

Il Viktoria Plzen ha una squadra forte, ha giocato la fase a gironi di Champions League nella stagione 2011/12 riuscendo a pareggiare in casa contro il Milan, mentre l’anno scorso ha fatto l’Europa League e l’ha giocata alla grande eliminando il Napoli nei sedicesimi di finale vincendo 3-0 al San Paolo e poi 2-0 in casa nella partita di ritorno. Il Viktoria Plzen – poi eliminato agli ottavi di finale dal Fenerbahce – si è rivelata squadra quadrata, ben messa in campo dall’allenatore Vrba e con alcuni giocatori di assoluto valore. Il centrocampista 38enne Horváth a volte sembra passeggiare in campo, ma si trova sempre nel posto giusto e ha grande sapienza nel possesso palla e precisione nei passaggi. Darida si era già fatto notare negli scorso Europei con la nazionale ceca, ma il più forte è forse il biondo Rajtoral, esterno destro. Il Viktoria vuole tornare in Champions League e la dimostrazione sta nel fatto che nessuno dei calciatori più forti è stato finora venduto, anzi è stato preso il centrocampista centrale Tomás Horava che dovrà fare rifiatare nel corso della stagione il vecchietto Horváth. È stato preso anche Milan Petrzela, esterno di grande esperienza. Che razza di squadra è invece questa impronunciabile Zeljeznicar? È un club di Sarajevo, ha vinto il campionato bosniaco e ha un allenatore che si chiama Amar Osim, con barba e capelli lunghi che sembra una rockstar. L’unico calciatore della squadra che gioca nella nazionale bosniaca è il centrocampista Muamer Svraka, mentre i due terzini Josip Kvesic e Benjamin Colic fanno parte dell’under 21. Il calcio bosniaco è in crescita, ma il Viktoria sembra troppo forte e ha già molta esperienza a livello europeo in più. L’anno scorso, con una squadra molto simile a quella attuale, lo Zeljeznicar perse nel secondo turno preliminare di Champions League contro il Maribor sia all’andata che al ritorno.

Probabili formazioni
ZELJEZNICAR: Hadžič, Zeljkovič, Kerla, Škaljič, Urdinov, E. Sadikovič, Tomič, Selimovič, Jamak, Bučan, Adilovič.
VIKTORIA PLZEN: Kozáčik, Řezník, Čišovský, Procházka, Limberský, Darida, Horváth, Rajtoral, Kolář, Kovařík, Wágner.

PRONOSTICO: 1-2

SHAKHTYOR KARAGANDY – BATE BORISOV | martedì ore 15:30

Il Bate Borisov – che l’anno scorso è stata una delle pochissime squadre a vincere contro il Bayern Monaco –, rischia una clamorosa eliminazione già al secondo turno preliminare della Champions League. La partita di andata contro lo Shakhtyor Karagandy è infatti finita 1-0 per gli avversari kazaki. La partita è stata dominata dal Bate Borisov, che però è stato poco abile in zona gol. Lo Shakhtyor ha fatto catenaccio giocando con cinque difensori e quattro centrocampisti, ha avuto poche occasioni in attacco e in una di queste su calcio d’angolo ha fatto gol dopo un batti e ribatti in area di rigore. La difesa del Bate Borisov è stata pessima nell’occasione, ma poi lo Shakhtyor ha mostrato la sua pochezza in attacco non riuscendo a creare pericoli nemmeno nelle ripartenze in superiorità numerica rispetto alla difesa avversaria. Agli attaccanti del Bate Borisov a questo giro potrebbe girare meglio dopo la sfortuna della partita di andata in cui il pallone non è voluto entrare.

La vittoria del Bate Borisov è a quota 1.85 su Unibet che offre ai nuovi registrati il rimborso completo della prima scommessa effettuata, se questa dovesse rivelarsi perdente (rimborso massimo: 25 euro). L’alternativa è l’under a quota 1.75 sempre su Unibet: lo Shakhtyor farà di nuovo il “catenaccio”, a maggiore ragione dopo la vittoria della partita di andata.

Probabili formazioni
SHAKHTYOR KARAGANDY: Mokin, Simcevic, Maly, Vasiljevic, Dzidic, Poryvaev, Vicius, Canas, Finonchenko, Khizhnichenko, Zenkovich.
BATE BORISOV: Gorbunov, Polyakov, Gajduchik, Filipenko, Yurevich, Pavlov, Sivakov, Alieksevich, Krivets, Nekhajchik, Rodionov.

PRONOSTICO: 0-2
KALJU – HJK HELSINKI | mercoledì ore 17:30

Il Kalju ha vinto l’ultimo campionato estone e ha un precedente recente contro una squadra finlandese, due anni fa è stato eliminato dai preliminari di Europa League dall’Honka. L’Hjk – nonostante il pareggio per 0-0 della partita di andata – è squadra di livello superiore. C’è l’esperto attaccante Forssel che ha giocato in carriera nel Chelsea, nell’Hannover, nel Birmingham e in tante altre squadre europee segnando ovunque. Al suo fianco in attacco c’è il giovane Pohjanpalo, speranza dell’intero calcio finlandese reso famoso dalla tripletta che segnò nell’aprile 2012 in appena 162 secondi contro il Mariehman. Da allora è stato già convocato una volta nella nazionale maggiore, ed è diventato titolare fisso dell’Helsinki. Il calciatore più forte al momento è però l’esterno d’attacco Demba Savage che sta giocando alla grande in campionato. Nazionale del Gambia, conta finora 7 gol su 15 partite in campionato. L’Helsinki – che può contare anche sull’esperienza dell’ex Tottenham e Sunderland Tainio – è favorito contro il Kalju che per vincere in patria si affida anche a calciatori italiani che da noi hanno giocato solo nei dilettanti (Marco Bianchi) o in Lega Pro (Damiano Quintieri). A livello europeo però è tutta un’altra storia.

Nella partita di andata non sono bastati 18 tiri – di cui 8 in porta – all’Hjk Helsinki per vincere. Il risultato di 0-0 permette comunque alla squadra finlandese di ottenere la qualificazione anche attraverso un pareggio con gol. L’importante sarà fare gol, insomma, e per questo motivo è probabile che la partita di ritorno sarà molto simile a quella di andata, con l’Hjk all’attacco e il Kalju a difendere e a ripartire, puntando molto sui calci piazzati in cui molti giocatori vanno a cercare fortuna nell’area avversaria. Nonostante il maggiore possesso palla e il maggiore numero di tiri in porta dell’Hjk – che ha in Savage un giocatore di livello superiore rispetto ai compagni –, va detto che le occasioni più clamorose sono state quelle del Kalju che ha preso anche un palo con il giapponese Wakui.

Il “gol” (entrambe le squadre segnano) è a quota 1.80 su Paddypower che accredita ai nuovi registrati l’importo della prima scommessa effettuata, vincente o perdente che sia (fino a un massimo di 50€).

Probabili formazioni:
KALJU: Teles, Sisov, Koogas, Barengrub, Kallaste, Puri, Wakui, Ceesay, Kimbaloula, Quintieri, Voskoboinikov.
HJK HELSINKI: Wallen, Kansikas, Moren, Heikkila, Sumusalo, Mattila, Tainio, Savage, Schuller, Zeneli, Pojhanpalo.

PRONOSTICO: 1-1

Nelle altre partite di martedì ci sono molte squadre che hanno già ottenuto la qualificazione vincendo con tanti gol di scarto la partita di andata: Celtic (3-0), Dinamo Zagabria (5-0), Elfsborg (7-1) e Dinamo Tbilisi (6-1). Queste partite saranno delle amichevoli, le squadre che hanno vinto all’andata molto probabilmente schiereranno le riserve. Sono per questo motivo partite da evitare, a meno di non volere trovare la quota alta nel “gol” (entrambe le squadre segnano) sperando proprio nel carattere amichevole delle partite in cui la qualificazione non è più in discussione. In Celtic-Cliftonville, ci sono molti giocatori dilettanti del Cliftonville che tifano Celtic e che pagherebbero per fare un gol al Celtic Park. Le quote per il “gol” superano il raddoppio in due casi su quattro: 2.85 (Paddypower) in Celtic-Cliftonville, 2.35 (Eurobet) in Dinamo Zagabria-Fola, 1.72 (Paddypower) in Daugava-Elfsborg e Streymur Dinamo Tbilisi. Il Molde ha vinto la partita di andata in casa degli irlandesi dello Sligo Rovers col risultato di 1-0, gli avversari per provare a riaprire il discorso qualificazione dovranno provare a fare almeno un gol e giocheranno all’attacco. Per questo motivo e per il fatto che nel campionato norvegese il Molde ha fatto 8 over su 8 partite in casa proprio l’over a quota 1.72 su Paddypower appare molto probabile.

In breve:
15:30 Shakhtyor Karagandy – Bate Borisov 2 a 1.85 su Unibet – UNDER a 1.75 su Unibet
17:30 Nomme Kalju – HJK Helsinki GOL a 1.80 su Paddypower
18:00 Daugava Daugavpils – Elfsborg GOL a 1.72 su Paddypower
19:00 Molde – Sligo Rovers OVER a 1.72 su Paddypower
20:00 Eb-Streymur – Dinamo Tbilisi GOL a 1.72 su Paddypower
20:30 Maccabi Tel Aviv – Gyori ETO 1 a 1.48 su Paddypower
20:45 Celtic – Cliftonville GOL a 2.85 su Paddypower
20:45 Dinamo Zagabria – Fola Esch GOL a 2.35 su Eurobet
21:00 Fk Zeljeznicar – FC Viktoria Plzen 2 a 1.50 su Intralot – OVER a 1.65 su Eurobet