Ural Ekaterinburg-Cska Mosca e Krasnodar-Zenit

Russian League
URAL EKATERINBURG – CSKA MOSCA | mercoledì ore 15:30

La netta vittoria del Cska Mosca sullo Zenit col risultato di 3-0 nella finale di Supercoppa, ha confermato che il Cska al momento è la squadra più forte della Russia. Gli arrivi di Georgi Milanov e Steven Zuber, quest’ultimo titolare nella partita di sabato scorso, sono utili alla causa, ma a lungo termine servirà trovare un sostituto di Honda destinato al Milan. L’attaccante Doumbia è ormai molto vicino al rientro dall’infortunio che lo ha tenuto fuori sabato, la formazione titolare che manderà in campo l’allenatore del Cska Leonid Slutski sarà probabilmente la stessa che ha battuto 3-0 lo Zenit con Musa, Vagner Love, Dzagoev e Honda tutti in campo contemporaneamente.

L’Ural Ekaterinburg ha ottenuto la promozione nella Premier Liga Russa l’anno scorso, ed è tornata nella massima divisione dopo una lunga assenza visto che l’ultimo campionato giocato in Serie A è stato nel 1996. Giocare la prima partita contro il Cska Mosca sarà una festa, ma fare anche un risultato positivo sarà molto difficile. La squadra che giocherà in casa ha provato a rinforzarsi sul mercato con gli acquisti di Aleksandr Belozerov e Aleksandr Sapeta che saranno titolari.

La vittoria del Cska Mosca è a quota 1.36 su Paddypower che accredita ai nuovi utenti che si registrano l’importo della prima scommessa effettuata, vincente o perdente che sia (fino a un massimo di 50 euro).

Probabili formazioni
URAL EKATERINBURG: Kot, Novikov, Belozerov, Tumasyan, Dantsev, Shchanitsin, Berhamov, Acevedo, Sapeta, Safronidi, Gogniyev.
CSKA MOSCA: Akinfeev, Nababkin, A. Berezutski, V. Berezutski, Schennikov, Wernbloom, Zuber, Honda, Dzagoev, Musa, Vagner Love.

PRONOSTICO: 0-2

KRASNODAR – ZENIT SAN PIETROBURGO | mercoledì ore 18:00

La stagione dello Zenit è iniziata malissimo. La squadra di Spalletti ha perso tre a zero contro il Cska Mosca nella Supercoppa, mostrando parecchi limiti. Forse sarebbe stato meglio spendere i 100 milioni per Witsel e Hulk – due giocatori pur fortissimi – in altro modo, prendendo qualche giocatore in più. Senza dimenticare che l’arrivo di questi due giocatori con uno stipendio molto più alto degli altri ha spaccato lo spogliatoio. Prendere Arshavin che ormai sembra bollito non è stata poi una grande idea. Il Cska è più forte, lo Zenit resta però in grado di battere tutte le altre squadre del campionato russo, Krasnodar compreso. Il ritorno di Hulk nella formazione titolare sarebbe fondamentale, questo attaccante con il suo tiro sinistro potentissimo è capace di fare gol anche se la sua squadra gioca male. Il brasiliano però salterà anche questa partita e così dovrebbe giocare ancora Arshavin. Senza Hulk questa squadra ha difficoltà in attacco, non ci sono giocatori da almeno dieci gol a stagione, Kerzhakov è utilissimo nelle sponde ma a fare gol non è stato mai bravissimo.

Il Krasnodar sta migliorando di stagione in stagione il suo rendimento, in questo mercato estivo è stato molto attivo prendendo Filtsov in porta, Jedrzejczyk in difesa, Laborde, Pizzelli e Gohou
in attacco.

Il pareggio tra Krasnodar e Zenit è a quota 3.20 su Paddypower, probabile l’under (meno di tre gol complessivi nel corso della partita) a quota 1.80.

Probabili formazioni:
KRASNODAR: Filtsov, Smolnikov, Tubic, Martynovich, Andjelkovic, Shipitsin, Petrov, Joaozinho, Pizzelli, Isael, Wanderson.
ZENIT SAN PIETROBURGO: Lodygin, Anyukov, Neto, Bruno Alves, Hubocan, Tymoshchuk, Faizulin, Witsel, Danny, Arshavin, Kerzhakov.

PRONOSTICO: 1-1