NBA: gara 2 delle Finals è ancora a Miami

MIAMI HEAT – SAN ANTONIO SPURS

In gara 1 Tony Parker ha ammutolito la Triple A con un canestro incredibile, quasi contro le leggi della natura. Il francesino degli Spurs, tornato ufficialmente ai livelli del 2007, s’è inventato uno strano tiro in sospensione (nonostante la difesa di uno come LeBron James) allo scadere dei 24’’ e con soli 5’’ sul cronometro. Bacio al tabellone e poi retina.

Il successivo instant replay è servito solamente ad azzerare le speranze di rimonta degli Heat, che tornano negli spogliatoi con l’amaro in bocca di chi è stato avanti per una partita intera e se l’è vista sfuggire nella seconda metà del quarto quarto. In Florida è terminata così 92-88 per San Antonio, ora diventata proprietaria del fattore campo. Il primo atto della serie si è giocato in un’enorme scacchiera, dove ogni mossa sbagliata da parte dei due manovratori Popovich e Spoelstra poteva diventare determinante: l’ha spuntata – come al solito – il vecchio Pop, che ha preferito mettere la museruola a James (riuscendo nell’intento, visto che per LeBron, tripla doppia a parte, è stata la peggior performance di questi playoff, complice l’ottima marcatura di Leonard) piuttosto che mettere la museruola ai suoi compagni, spesso troppo liberi di fare male dall’arco (vedi Ray Allen, 13 punti e ¾ da tre).

I texani, pur non essendo precisissimi al tiro, hanno approfittato delle tante palle perse di Miami, pessima in alcuni possessi offensivi, e hanno concesso ai campioni in carica pochi contropiedi (solo 4). La sensazione però è che gara 1 sia stata solo un assaggio dello spettacolo che andrà in scena nei prossimi incontri. Gli Heat, come ci hanno abituati nel recente passato, già da stanotte daranno il mille per mille, magari attuando qualche aggiustamento: uno tra questi potrebbe essere lo spostamento di Bosh verso il canestro, per liberare più spazio nell’area piccola ad Andersen e Haslem, finora “prigionieri” della muraglia nera.

Paddypower rimborserà tutte le scommesse singole perdenti relative al testa a testa del match Miami Heat – San Antonio Spurs se Tim Duncan farà più di 13 rimbalzi.

PRONOSTICI: Miami vincente (1.30 su Paddypower)Margine vittoria qualsiasi squadra da 6-10 punti (2.90 su Paddypower)Over 185.5 (1.72 su Paddypower)