Boca Juniors-Newell’s e Tijuana-Atletico Mineiro

Coppa Libertadores

La Coppa Libertadores è la Champions League del Sudamerica e dagli ottavi di finale in poi la formula è la stessa della Champions League: la squadra che segna più goal nelle due partite di andata e ritorno avanza, e in caso di parità è avvantaggiata quella che ha segnato più gol fuori casa. Se c’è parità anche nei gol segnati in trasferta, si va ai supplementari ed eventualmente ai calci di rigore.

Boca Juniors – Newell’s Old Boys | venerdì 02:30

C’è un derby tutto argentino in questi quarti di finale di Copa Libertadores. Boca Juniors e Newell’s Old Boys si giocano un posto in semifinale e soprattutto vedono la possibilità di aggiudicarsi questo torneo, visto che non c’è poi rimasta tanta concorrenza in giro. In Argentina viene addirittura definita come la partita dell’anno. Di contro due squadre che sono agli antipodi, nel campionato argentino. Il Boca Juniors sta pensando soltanto a questa Coppa da inizio stagione, ha vinto solo due partite ed è in fondo alla classifica. Gioca spesso e volentieri male, segna pochissimo ed è Riquelme-dipendente. Il Newell’s, trascinato dai gol del suo bomber Scocco, lotta invece per il primato ed è una squadra arrembante. A rischiare di più l’eliminazione da questa Copa agli ottavi di finale era sicuramente il Boca, che però è riuscito ad eliminare il Corinthians grazie ad una magia – guarda caso – di Riquelme e anche grazie alle sviste arbitrali che hanno penalizzato i brasiliani. C’è un dato statistico. Il Boca in Libertadores ha giocato 19 partite in casa contro formazioni argentine. Ebbene ha perso solo 2 volte, vinto 12 e pareggiato cinque. Il calore della Bombonera, insomma, serve a qualcosa. Carlos Bianchi poi ha fatto una mossa tattica importante, rinforzando il centrocampo e liberando Riquelme nel ruolo di trequartista. Non sarà un fulmine di guerra, ma ha la classe del numero 10 e il pallone lo mette dove vuole. Il Boca probabilmente dunque riproporrà il 4-4-1-1 con Guillerme Burdisso (ex Roma e fratello di Nicolas) appiccicato come un francobollo a Scocco, l’uomo più pericoloso del Newell’s allenato dal “Tata” Martino (che a quanto pare potrebbe essere il prossimo tecnico del Malaga). Il tecnico non farà stravolgimenti, se la vuole giocare a viso aperto. Non c’è Bernardi, in mezzo al campo giocherà una vecchia ed effimera conoscenza del campionato italiano, quel Diego Mateo visto con il contagocce a Lecce ormai un decennio fa. Oggi ha 33 anni, è molto esperto e lotterà sulla mediana. Anche in difesa c’è Heinze, ex Roma. Newell’s in campo con il tridente, perché ha un obiettivo importante: far gol. Missione possibile. Ma non c’è da aspettarsi una partita spettacolare. Il pareggio tra Boca Juniors e Newell’s Old Boys è quotato 3.00 da Intralot.

Probabili formazioni
BOCA JUNIORS: Agustín Orión, Leandro Marín, Matías Caruzzo, Guillermo Burdisso, Clemente Rodríguez, Cristian Erbes, Leandro Somoza, Walter Erviti, Juan Manuel Martínez, Juan Román Riquelme, Nicolás Blandi.
NEWELL’S OLD BOYS: Nahuel Guzmán, Marcos Cáceres, Santiago Vergini, Gabriel Heinze, Milton Casco, Pablo Pérez, Diego Mateo, Rinaldo Cruzado, Víctor Figueroa, Ignacio Scocco, Maxi Rodríguez.

PRONOSTICO: 1-1

Tijuana – Atletico Mineiro | venerdì 02:30

Trasferta in Messico per una delle favorite per la vittoria finale della Coppa Libertadores, vale a dire l’Atletico Mineiro di Ronaldinho. E del resto, perché non sognare, visto il grande stato di forma che sta vivendo l’ex milanista? Proprio Ronaldinho è stato assediato a Tijuana dai giornalisti e dai tifosi, tanto che il tecnico dell’Atletico Mineiro Cuca è stato costretto a far “chiudere” l’allenamento dopo 40 minuti, svolgendo la restante parte di lavoro a porte praticamente chiuse. Il Tijuana sa di giocarsi molto in questa partita, perché non gli può mica andare sempre bene. Agli ottavi dopo aver pareggiato per 0-0 in casa ha vinto sul campo del Palmeiras, mostrando di essere una squadra capace di sfruttare gli spazi che gli vengono concessi. Ma non bisogna dimenticare che nella fase a gironi davanti ai propri tifosi aveva sempre vinto e convinto. Difficile però pensare che possa imporre il proprio gioco ad una squadra come l’Atletico Mineiro. Jo sta finalizzando nel migliore dei modi gli assist di Ronaldinho e anche Diego Tardelli è tornato a giocare su grandi livelli, senza dimenticare la stellina Bernard. L’Atletico Mineiro parte nettamente con i favori del pronostico, anche se dovrà essere bravo a non abbassare mai la guardia. La vittoria esterna dell’Atletico Mineiro è quotata 2.75 da Intralot.

Probabili formazioni
TIJUANA: Cirilo Saucedo, Juan Carlos Núñez, Javier Gandolfi, Joshua Ábrego, Edgar Castillo, Cristian Pellerano, Fernando Arce, Joe Corona, Fidel Martínez, Duvier Riascos, Alfredo Moreno.
ATLETICO MINEIRO: Víctor Bagy, Marcos Rocha, Rever, Gilberto Silva, Richarlyson, Pierre Santos, Leandro Donizete, Ronaldinho, Bernard Caldeira, Diego Tardelli, Jo.

PRONOSTICO: 1-3