Stanotte ci sono partite di Coppa Libertadores

Coppa Libertadores

La Coppa Libertadores è la massima competizione sudamericana di calcio per club ed è l’equivalente della Champions League europea. Il vincitore della competizione prende poi parte all’annuale Mondiale per Club. I campioni in carica sono i brasiliani del Corinthians.

Le 32 squadre qualificate sono state divise in 8 gironi da 4 squadre ciascuno. Le prime due classificate di ogni girone disputeranno poi gli ottavi di finale a eliminazione diretta.

Barcellona SC – Club Nacional | giovedì 00.45

Qualificazione già ottenuta per il Club Nacional, che però deve ancora capire se arriverà primo o secondo. Al momento ha un punto di vantaggio sul Boca Juniors e dunque è padrone del proprio destino. Se andrà a vincere sul campo del Barcellona Guayaquil sarà sicuramente primo. E le possibilità che ci riesca sono alte, perché la formazione del Club Nacional quando gioca in trasferta riesce ad esprimersi su altissimi livelli: ha espugnato anche la “Bombonera” di Buenos Aires, e non è certo facile farlo. Il Barcellona Sc ha ottenuto solo tre pareggi e due sconfitte e proprio il fatto che non abbia mai vinto è stato l’handicap che lo fatto finire in ultima posizione. Cercherà di chiudere almeno con una piccola soddisfazione, ma avrà meno motivazioni rispetto alla formazione del Club Nacional, favorita per la vittoria.

PRONOSTICO: 0-1
Toluca – Boca Juniors | giovedì 00.45

Carlos Bianchi, allenatore del Boca, può dirsi fortunato, perché se questa partita fosse stata decisiva per la qualificazione sarebbe stato in grande difficoltà. Nell’ultimo week-end il tecnico, ex Roma, ha dovuto scusarsi con i suoi tifosi per la figuraccia rimediata in campionato, un 6-1 sul campo del San Martin che lascia poco spazio ai commenti. È stato un Boca deludente e davvero sconclusionato. Adesso la squadra di Buenos Aires, sicuramente qualificata ma ancora con la speranza di acciuffare il primo posto, va a giocare sul campo del Toluca, già eliminato. I messicani però non regaleranno nulla. Carlos Bianchi può abbozzare un mezzo sorriso, perché in campo (al contrario che nell’ultima di campionato) ci sarà Riquelme, l’idolo dei tifosi. Fuori invece Santiago Silva. Questa la probabile formazione del Boca Juniors per questa trasferta in Messico: Orion, Marín, Caruzzo, Magallán, Albín, Pol Fernández, Somoza, Erviti, Riquelme, Blandi, Juan Manuel Martínez.

PRONOSTICO: 1-1

Arsenal Sarandì – The Strongest | giovedì 03:00

Alla base di tutto c’è la possibile vittoria del Sao Paulo. Se il Sao Paulo batte l’Atletico Mineiro con almeno due gol di scarto ci sono dei calcoli da fare. L’Arsenal Sarandì, che al momento ha una differenza reti di -6, dovrebbe vincere con tanti gol di scarto contro lo Strongest per qualificarsi. Sembra davvero difficile. Il pareggio a questo punto servirebbe poco anche agli ospiti, perché lo Strongest sarebbe ugualmente a quota 7 ma con una peggiore differenza reti rispetto al Sao Paulo. In sintesi, i boliviani dello Strongest per passare sicuramente il turno devono vincere. Ma quando non giocano in casa dove possono sfruttare la maggiore abitudine a giocare ad altitudini estreme (oltre 3600 metri sul livello del mare) difficilmente raccolgono punti in Coppa Libertadores. Però non è mica detto che il Sao Paulo vinca contro l’Atletico Mineiro che non ha mai regalato nulla finora. In quel caso sia l’Arsenal Sarandì che lo Strongest hanno molte più possibilità di passare il turno, ma sono gli argentini che devono vincere a tutti i costi, mentre ai boliviani potrebbe bastare anche il pareggio. Alla fine dei conti a nessuna delle due squadre conviene fare calcoli. Se la devono giocare al massimo e poi vedere al 90′ il risultato dell’altro incontro. In valore assoluto l’Arsenal Sarandì, soprattutto perché gioca in casa, ha qualcosa in più rispetto agli avversari e parte favorito.

PRONOSTICO: 2-0
Sao Paulo-Atletico MG | giovedì 03:00

L’Atletico Mineiro di Ronaldinho, comunque andrà a finire questa partita, sarà qualificato al primo posto del girone e anche al primo posto assoluto del raggruppamento delle prime, visto che nessuna altra squadra partecipante alla fase a gironi può comunque arrivare a 15 punti, quelli che l’Atletico già ha prima di giocare questa partita. Dovete sapere che è molto importante arrivare primi in Libertadores, perché questo consente di pescare automaticamente agli ottavi la seconda classificata degli altri gironi che ha ottenuto meno punti. Il più delle volte è la più scarsa ma non sempre è così. Chiaro allora che questo match conti soprattutto per il Sao Paulo, ma l’Atletico non regala niente e l’ha dimostrato seppellendo di gol l’Arsenal Sarandì nel penultimo turno (quello in cui è dovuta intervenire la polizia a fine gara). Trascinato dall’ex giocatore di Barcellona e Milan, l’Atletico Mineiro ha vinto tutte le partite, e a suon di gol: 16 gol totali in 5 gare, più di tre a partita in media. Il Sao Paulo, reduce da due sconfitte in Coppa Libertadores ma primo senza affanno nel Paulista, in campionato ha fatto riposare tutti i suoi giocatori migliori e forse potrà sfruttare, oltre alla maggiore voglia di ottenere i tre punti, anche la maggiore freschezza atletica. Lucio, difensore ex Inter, ora al Sao Paulo, ha avvisato l’Atletico: «Troveranno un clima da battaglia». Forse anche per questo Ney Franco di fatto ha nascosto la formazione: si sa solamente che in porta giocherà Rogerio Ceni. In attacco comunque non ci sarà Luis Fabiano, squalificato. Questa la probabile formazione del Sao Paulo: Rogério Ceni, Paulo Miranda, Lúcio, Rafael Toloi, Carleto; Wellington, Denilson, Ganso, Douglas; Osvaldo, Aloísio. L’Atletico non fa turn over e il tecnico Cuca schiera i suoi giocatori migliori. Manca solo la “stellina” Bernard. Con Ronaldinho lasciato libero di inventare, in attacco dovrebbe esserci una chance dall’inizio per Diego Tardelli.

PRONOSTICO: 2-1