Galatasaray-Real Madrid, ritorno con tanti gol?

Champions League
GALATASARAY – REAL MADRID | martedì ore 20:45

La qualificazione è stata già decisa nella partita di andata giocata mercoledì scorso. Il Real Madrid ha vinto 3-0 in casa e così la qualificazione alle semifinali è pressoché certa, nonostante Mourinho voglia tenere alta la concentrazione dei suoi dichiarando il contrario: «Dopo il primo incontro, ho detto ai giocatori che una squadra che vince 3-0 all’andata può perdere al ritorno con lo stesso risultato. Tutto è possibile in queste partite e dobbiamo stare molto attenti al Galatasaray».

La partita di andata
Il Galatasaray si è comportato in modo molto diverso rispetto a quello che solitamente fanno le squadre che vanno a giocare al Santiago Bernabeu, stadio del Real Madrid. L’allenatore del Galatasaray Terim non ha deciso di difendersi per limitare i danni ma ha provato addirittura ad attaccare, schierando due attaccanti (Drogba e Yilmaz) e un trequartista. Proprio Sneijder ha però giocato molto male, e il suo scarso apporto è stato decisivo in senso negativo. Il Galatasaray ha comunque collezionato qualche importante palla da gol e in questa partita di ritorno potrebbe segnare se giocherà con lo stesso modulo della partita di andata. La scelta di Terim è stata presa per provare a valorizzare al meglio il reparto più forte della squadra, l’attacco. Perché la difesa è scarsa, i tre gol subiti lo hanno confermato, e decidere di fare partita difensiva sarebbe stato forse addirittura peggio.

Le formazioni di stasera
Il difensore centrale Nounkeu e il capocannoniere del Galatasaray in Champions League – con otto gol – Burak Yilmaz non potranno giocare questa partita perché sono stati squalificati dopo il cartellino giallo ricevuto nella partita di andata. In attacco però potrebbe rivedersi nel corso della partita il nazionale svedese Johan Elmander, assente per un infortunio dallo scorso mese di febbraio. In difesa il sostituto di Nounkeu sarà Gokhan Zan.
Anche il Real Madrid ha due giocatori squalificati che non potranno giocare stasera e sono il centrocampista Xabi Alonso e il difensore Sergio Ramos. La differenza tra le due squadre si nota anche nella forza dei sostituti. Al posto di Xabi Alonso giocherà il nazionale croato Modric, pagato 40 milioni di euro la scorsa estate, che probabilmente giocherebbe titolare in qualsiasi altra squadra del pianeta. Il trequartista Kaká è indisponibile per un infortunio. Casillas è nuovamente disponibile dopo una frattura al pollice subita il 23 gennaio e sabato è tornato in panchina, ma in porta andrà Diego Lopez probabilmente fino al termine della stagione. Raúl Albiol potrebbe giocare al posto di Pepe se il portoghese non dovesse recuperare da un infortunio al bicipite femorale.

Le chiavi tattiche della partita
Terim farà giocare il Galatasaray anche in questa partita di ritorno con il 4-4-2 con il rombo di centrocampo: Felipe Melo vertice basso, Inan e Altintop ai lati, Sneijder vertice alto. In questo modo il Galatasaray si troverà anche stavolta in netto vantaggio numerico a centrocampo (quattro contro due) e potrà avere maggiore possesso palla del Real Madrid (all’andata il confronto in percentuale è finito quasi in parità). Per sfruttare però i cross per i due attaccanti servono i cross dal fondo, e per questo motivo salivano i terzini: Riera a sinistra ed Ebouè a destra. Fin qui tutto bene, il problema è che il Real Madrid in contropiede è fortissimo e Cristiano Ronaldo quando Eboue partiva all’attacco aveva la fascia libera per la sua corsa veloce. Nella partita di ritorno, dal momento che il Galatasaray non ha nulla da perdere e deve rimontare, il Galatasaray riproverà probabilmente lo stesso schema e così i gol dovrebbero arrivare abbondanti, come sempre quando gioca il Real Madrid in Champions (12 segni over nelle ultime 14 partite in questa competizione). Cristiano Ronaldo, per i motivi tattici sopra esposti, è tra i maggiori candidati a fare gol (quota 1.45 su Paddypower). Sarebbe il suo 47esimo gol su 47 partite stagionali con la maglia del Real Madrid. Dall’altra parte il principale candidato a buttarla dentro, anche per via dell’assenza del capocannoniere Yilmaz, è Drogba (primo marcatore a quota 8.50) che contro le squadre spagnole in Europa ha fatto 11 gol su 20 partite. Uno ogni due partite, e all’andata è rimasto a secco.

Le scommesse
Per questa partita Paddypower prevede un Power Bonus: un rimborso delle scommesse perse su “primo marcatore”, “parziale primo tempo/finale” e “risultato esatto” se il risultato finale sarà di 0-0 (che cos’è il Power Bonus?). Grazie al via libera di Aams, poi, Paddy propone da qualche giorno anche delle giocate che si possono combinare (di solito non è possibile giocare in multipla dei pronostici inerenti alla stessa partita): “Risultato finale + Under/Over 2.5” (indovinare il risultato finale della partita e se saranno segnati almeno tre gol oppure no). E ancora “Squadra di casa vincente a 0 – si/no”, “Squadra in trasferta vincente a 0 – si/no” e “Esito finale 1X2 + Entrambe le squadre segnano”.

La quota per il segno over 2.5 classico (almeno tre gol complessivi nel corso della partita) è 1.50.


Formazioni ufficiali:
GALATASARAY: Muslera, Eboue, Gokhan Zan, Kaya, Riera, Altintop, Felipe Melo, Inan, Sneijder, Drogba, Umut Bulut.
REAL MADRID: Diego López, Varane, Pepe, Coentrão, Khedira, Ronaldo, Özil, Essien, Modric, Higuaín, Di María.

PRONOSTICO: 2-2