Rafa Nadal, adesso è davvero finita: arriva la notizia temuta da tutti

Rafa Nadal, adesso è davvero finita: il campione maiorchino sembra essere a un passo dal ritiro. Ma le cattive notizie non finiscono qui.

Quella giocata lo scorso 27 maggio contro Sascha Zverev potrebbe essere stata la sua ultima apparizione al Roland Garros, vinto quattordici volte in carriera. Rafa Nadal, subito dopo la sconfitta con il tedesco nel match valido per il primo turno, non ha voluto salutare ufficialmente il suo pubblico più affezionato, ammettendo di non sapere ancora se riuscirà a calcare la terra rossa del campo centrale “Philippe Chatrier” anche l’anno prossimo. Va da sé, però, che le speranze di vederlo di nuovo all’opera nel suo Slam preferito siano irrisorie.

Rafa Nadal, adesso è davvero finita: arriva la notizia temuta da tutti
Nadal – IlVeggente.it (Ansa)

Eppure nella capitale francese una settimana fa era tutto pronto per una grande cerimonia, affinché si potesse salutare (e omaggiare) a dovere un campione senza tempo come il maiorchino. Uno che sul mattone tritato ha fatto registrare record su record, dimostrandosi per lungo tempo quasi imbattibile. Di sicuro Nadal quel campo lo ritroverà tra qualche mese alle Olimpiadi, prossimo appuntamento al quale farà di tutto per partecipare, ma non sarà la stessa cosa. Il momento del ritiro intanto appare sempre più vicino. I problemi fisici che l’hanno costretto a restare lontano dalle scene nell’ultimo anno e mezzo condizionandolo fortemente. E quello che abbiamo visto all’opera nelle uscite più recenti non è nemmeno il lontano parente rispetto al Nadal che l’intero mondo del tennis ha imparato a conoscere da circa 20 anni a questa parte.

Rafa Nadal, adesso è davvero finita: in una statistica Djokovic ha fatto meglio di lui

Con un Nadal così poco competitivo sulla superficie preferita, ne può approfittare il suo rivale storico, Novak Djokovic, favorito per la vittoria finale insieme a Jannik Sinner e Carlos Alcaraz.

Rafa Nadal, adesso è davvero finita: arriva la notizia temuta da tutti
Djokovic – IlVeggente.it (Ansa)

Il campione serbo, che ha trionfato a Parigi lo scorso anno battendo in finale il norvegese Casper Ruud, sogna di mettere le mani su quello che sarebbe il suo quarto sigillo al Roland Garros. Nella settimana scorsa, dopo il successo sullo spagnolo Carballes Baena, ha raggiunto per la 19 volta il terzo turno nello Slam “rosso”.

Un numero che non aveva fatto registrare neanche “Re Rafa”. Djokovic due giorni dopo si è sbarazzato anche di Lorenzo Musetti, al termine di uno dei più avvincenti di questa stagione tennistica, spuntandola dopo cinque set. “Dentro di me c’è sempre la convinzione di poter vincere uno Slam – ha detto Nole in una delle ultime interviste, riportate anche da Tennis World Italia – È per questo che sono ancora in gara a questo livello. Per questo sono qui. A quest’età non parteciperei agli Slam e non giocherei ancora a tennis da professionista se non credessi di avere le qualità per arrivare fino al titolo”. 

Impostazioni privacy