Il primo regalo per Conte arriva da Manchester, Napoli da impazzire

Ormai ci siamo: Antonio Conte salvo clamorosi colpi di scena sarà il prossimo allenatore del Napoli. Ed ecco il primo regalo per il tecnico. L’innesto arriva dal Manchester United

Antonio Conte al Napoli. Ormai ci siamo. Ormai di dubbi non ce ne sono più viste le notizie che arrivano su questo quasi sicuro accordo. I legali della società e quelli del tecnico sarebbero a lavoro per limare gli ultimi dettagli che riguardano soprattutto i diritti d’immagini e alcune clausole. Per il resto sembra tutto pronto, fatto, e potrebbe quindi molto presto arrivare l’annuncio.

Il primo regalo per Conte arriva da Manchester, Napoli da impazzire
Antonio Conte (Lapresse) – Ilveggente.it

E, di conseguenza, il tecnico pugliese insieme al direttore sportivo Giovanni Manna arrivato dalla Juventus, si starebbe già muovendo per piazzare i primi colpi di mercato. Con una novità, arrivata un paio di giorni fa, e che potrebbe vedere un addio di Di Lorenzo. Il capitano è stato praticamente “sfiduciato” dalla società anche se Conte lo vorrebbe tenere. Delle valutazioni sotto questo aspetto verranno fatte nei prossimi giorni. Anche se, a quanto pare, l’alternativa è pronta.

Conte al Napoli, arriva Dalot

Il nome è quello di Dalot, esterno difensivo del Manchester United con un passato al Milan che soprattutto nei mesi scorsi, anzi, quasi due anni fa, era stato accostato alla Roma. Anche dentro lo United c’è aria di grandissima rivoluzione dopo un’annata decisamente al di sotto delle aspettative, e il portoghese, che conosce la Serie A e che potrebbe anche giocare come quinto di centrocampo, potrebbe essere una vera e propria opzione per Manna.

Il primo regalo per Conte arriva da Manchester, Napoli da impazzire
Dalot (Lapresse) – Ilveggente.it

Da parte di Conte ovviamente ci sarebbe un via libera quasi immediato per questa operazione, visto che Dalot è uno che farebbe comodo a quasi tutti i club europei. Figuriamoci dentro un Napoli che deve rinnovare e deve cercare, nuovamente, di tornare in Europa principalmente e poi chissà, magari con una squadra attrezzata e un tecnico vincente potrebbe puntare allo scudetto. Vedremo, le grandi manovre comunque sono già iniziate.

Impostazioni privacy