WhatsApp, adesso ne hai una marea: c’è l’imbarazzo della scelta

WhatsApp è in costante aggiornamento e, oltre a lanciare sempre nuove feature, ha aggiunto una marea di emoji che possono essere scaricate seguendo questi semplici passi.

L’applicazione di messaggistica più utilizzata al mondo è in costante aggiornamento: il team di sviluppatori ogni giorno è al lavoro per portare nuove feature, così da soddisfare le crescenti richieste degli utenti e mettere in difficoltà le piattaforme concorrenti.

WhatsApp, adesso ne hai una marea: c'è l'imbarazzo della scelta
WhatsApp, adesso ne hai una marea (Pexels)

Ma oltre alle nuove funzionalità – come le reazioni ai messaggi o il player che consente di ascoltare i vocali anche fuori dalle conversazioni – WhatsApp in questi ultimi tempi ha aggiunto una marea di nuove e simpatiche emoji.

Diventate popolari in Giappone alla fine degli anni ’90, le emoji sono simboli pittografici simili alle emoticon – che hanno surclassato col passare degli anni. Il termine deriva dall’unione di “e” (immagine) e “moji” (carattere).

Ognuno di noi le utilizza (chi più, chi meno) per comunicare il proprio stato d’animo e dare un certo “tono” ai semplici messaggi di testo. Il primo set è stato realizzato nel 1997 e da allora le emoji hanno conosciuto un interessante sviluppo nel corso del tempo.

L’offerta è diventata sempre più ampia ed inclusiva. Ormai esistono un’infinità di faccine, piante, cibi, animali, oggetti, attività e simboli ai quali possiamo ricorrere nelle nostre chat. WhatsApp, recentemente, ha dato agli utenti la possibilità di usarle anche per reagire ai messaggi.

WhatsApp, il segreto per avere nuove emoji

Come le altre piattaforme di messaggistica (Messenger e Telegram, per esempio) anche WhatsApp ha bisogno di essere aggiornata per consentire agli users di usare le emoji più recenti. Spesso gli utenti scaricano tastiere diverse dalla propria, affidandosi ad applicazioni terze per utilizzare emoji mai viste prima, ma vi sconsigliamo di farlo.

Il motivo è semplice: piattaforme del genere (presenti nel Play Store) sono poco sicure. Il rischio è di finire con lo smartphone infettato da qualche virus. Scaricare nuove emoji, in realtà, è molto meno complicato di quanto potrebbe sembrare e non richiede l’installazione di nessuna piattaforma ulteriore.

WhatsApp, adesso ne hai una marea: c'è l'imbarazzo della scelta
(Pexels)

Basta accedere al Play Store, selezionare il proprio account (dall’icona in alto a destra) e cliccare Gestisci app e dispositivo, per poi scegliere Aggiorna tutto. Infine, sarà necessario effettuare un aggiornamento della tastiera: le emoji presenti sono diverse da quelle di WhatsApp.

Per chi volesse divertirsi ulteriormente, esiste la possibilità di creare gli Memoji. Con questo termine (che unisce le parole “me” ed “emoji”) ci si riferisce agli avatar lanciati da Apple che danno alle emoji le sembianza degli users.

Dopo averli preparati usando un iPhone (o iPad), potrete inviarveli tramite WhatsApp. Così facendo non dovrete scaricare nessuna applicazione terza e potrete avere i vostri Memoji direttamente sullo smartphone.