Cristiano Ronaldo nel mirino due volte: esclusione FIFA e minaccia Isis

Momenti di incertezza per Cristiano Ronaldo. L’attaccante portoghese è stato presi di mira dall’Isis, con duri attacchi online, mentre FIFA ha deciso di escluderlo dal team dell’anno.

Cristiano Ronaldo sta vivendo un periodo alquanto delicato, che ha avuto inizio con il suo abbandono del Manchester e il recente ingresso nell’Al-Nassr. Peccato che il suo arrivo in squadra non sia stato apprezzato dai sostenitori dello Stato Islamico, che lo hanno pesantemente attaccato online.

Cristiano Ronaldo nel mirino due volte: esclusione FIFA e minaccia Isis
Cristiano Ronaldo nel mirino due volte ©Ansafoto

Non è sicuramente un buon segnale per il calciatore che potrebbe rischiare grosso. Come se non bastasse, è stato escluso da FIFA nella prestigiosa squadra dell’anno: un vero colpo basso che non è certamente passato in osservato.

Per anni Cristiano Ronaldo è stato acclamato in tutto il mondo come uno dei calciatori più forti della storia. Campione d’Europa nel 2016 e vincitore della UEFA Nations League 2018-2019, l’attaccante portoghese in questi mesi si è ritrovato ad affrontare polemiche e delusioni che hanno avuto un grande impatto sulla sua carriera.

La sua esperienza nel Manchester United è terminata malamente: nonostante l’ottimo inizio del calciatore, Cristiano ha attirato diverse critiche finendo al centro del mirino dei media.

Dopo aver accusato i direttori della sua squadra e aver affermato senza peli sulla lingua di non rispettare il suo allenatore, il calciatore ha dovuto abbandonare il team inglese. Recentemente ha condiviso l’annuncio del suo ingresso in una nuova squadra, l’Al-Nassr.

Cristiano Ronaldo, un momento delicato per la sua carriera

L’acquisto è stato definito come un momento destinato a fare la storia non solo del team saudita ma dell’intera nazione. Purtroppo, però, l’entrata di Cristiano nella squadra non è stata vista di buon occhio dai sostenitori dello Stato Islamico.

Cristiano Ronaldo nel mirino due volte: esclusione FIFA e minaccia Isis
La nuova squadra del calciatore ©Ansafoto

Un problema da non prendere sotto gamba: i terroristi hanno attaccato pesantemente l’attaccante su Telegram e lo hanno definito uno “schiavo infedele e gay”. A farli infuriare è stata la sua decisione di militare nella squadra appartenente ad uno stato da sempre ostile ai movimenti jihadisti.

A questo si aggiunge un altro colpo inferito al calciatore, che non è stato inserito nel famoso e rinomato Team of the Year (TOTY) di FIFA Ultimate Team. EA ha condiviso la tanto attesa lista che elenca i nomi dei calciatori candidati al team dell’anno (che i tifosi possono votare sul sito ufficiale di FIFA 23) e Cristiano non è tra i presenti.

Il calciatore sta vivendo un momento della sua carriera molto delicato e quanto accaduto con il Manchester United potrebbe aver intaccato la sua popolarità. Chissà se, nella nuova squadra, riuscirà a tornare il campione che fino a qualche tempo fa tutti elogiavano.