Calciomercato Milan, miracolo Marocco: Ounahi e la “lungimiranza di Maldini”

Calciomercato Milan, nel miracolo Marocco a Qatar 2022 Ounahi si sta ritagliando un ruolo da protagonista: “lungimiranza Maldini”.

Abderrazzak Jadid è un volto noto del calcio italiano. Nato in Marocco, Jadid è cresciuto calcisticamente nel Brescia, e ha girato varie squadre italiane, dal Pisa al Pescara, dalla Salernitana al Parma, per ritirarsi nel 2020.

Miracolo Marocco - www.ilveggente.it
Marocco ©️LaPresse

Intervistato da calciomercato.it nel canale Twitch di TVPLAY, Jadid ha parlato del miracolo Marocco, delle qualità del giovane Azzedine Ounahi e del grande amore che la nazionale sta ricevendo da parte di tutto il mondo arabo. “Le vittorie della squadra marocchina hanno creato un forte sentimento in tutto il popolo arabo“, dice l’ex centrocampista.

L’ex Brescia ammette che non si sarebbe mai aspettato di vedere il suo Marocco in semifinale ai Mondiali. E ha anche spiegato che cosa significa questo traguardo per il popolo marocchino e per il popolo arabo in generale: si tratta di un vero e proprio sogno. “Tutto questoè motivo di orgoglio, è un lavoro portato avanti nel corso delle generazioni. E il lavoro di questi ragazzi crea un sentimento enorme. In questo momento il miracolo del Marocco è gradito a tutto il mondo arabo”.

E tra i ragazzi che Jadid vuole ringraziare ci sono di sicuro Saiss, Amrabat e Ounahi. Su Saiss, Jadid si è detto dispiaciuto: “Dubito riuscirà a recuperare, può essere un’assenza pesante. Il Marocco ha giocatori validi anche in panchina però. Speriamo di farcela e arrivare in finale”.

Miracolo Marocco e lungimiranza Milan su Ounhai

Ounahi, futuro al Milan? - www.ilveggente.it
Ounahi ©️LaPresse

Su Amrabat, Jadid usa parole al miele, ricordando quanto sia stato importante: “Ha dimostrato tutta la sua affidabilità in questi Mondiali. Gioca come fossero gare qualsiasi“, ha detto l’ex Salernitana ai microfoni di calciomercato.it in onda su Twitch TVPLAY. “Ha dimostrato grande personalità. Sì, è un grande professionista, carismatico. Vincenzo Italiano non ne può fare a meno. Penso diversi club saranno a fare la coda per lui”.

Un altro nome caldo del mercato è quello di Ounhai. “Ounahi ha ventidue anni” ha ricordato Jadid, “in conferenza stampa lo stesso Luis Enrique lo ha elogiato, ma ora che è sotto gli occhi di tutti è facile, si parlava di lui già in Ligue 1″. Quindi Jadid si sbilancia sul futuro del centrocampista offensivo dell’Angers e della nazionale marocchina.

L’ex Salernitana e Brescia punta sul Milan. “Chi lo prende ora fa un affare. In Italia lo vedrei già in un top club, per un direttore come Maldini, che ha grande lungimiranza, sarebbe un grande affare oltre a Ziyech”.