Coppa Davis, Berrettini ci sarà: le Finals di Malaga e la decisione di Volandri

Berrettini pronto a fare i bagagli e a partire per l’Andalusia: come si è evoluta la situazione nelle ultime ore.

La Nazionale azzurra dovrebbe partire oggi per l’Andalusia. E questa resta, al momento, la sola cosa certa: che l’Italia del tennis disputerà le Finals di Coppa Davis a Malaga. Per il resto, invece, in mano non abbiamo nient’altro che una manciata di punti interrogativi.

©️LaPresse

A partire dalla presenza di Matteo Berrettini, numero uno della squadra ed elemento imprescindibile nella sfida contro gli Stati Uniti. Benché il romano sia stato convocato da Filippo Volandri, la sua partecipazione è ancora in forse. Non è ben chiaro, dunque, chi sfiderà chi e in che modo si affronterà l’ostica battaglia contro gli statunitensi.

I problemi al piede destro manifestatisi durante la finale dell’Atp 250 di Napoli hanno influenzato, come noto, il prosieguo della stagione del finalista di Wimbledon 2021. Il campione capitolino non ha potuto prendere parte né al 500 di Vienna e né, purtroppo, all’ultimo Masters 1000 della stagione, quello di Parigi-Bercy.

I dubbi e gli interrogativi su Berrettini

Berrettini
©️LaPresse

Non sappiamo ancora, dunque, se a Malaga scenderà in campo o meno. E in merito si è espresso con estrema cautela anche capitan Volandri, che ha però in qualche modo lasciato intendere che, indipendentemente dalle sue condizioni, Matteo non salterà la trasferta in Andalusia.

“Può dare un grande contributo a prescindere dal suo impiego – queste le sue parole – È un uomo squadra. Dipende da quante ore di allenamento avrà nelle gambe. Ha una buona capacità di ripresa. Bisogna capire cosa farà vedere nei quattro giorni di avvicinamento al match con gli Usa”.

L’ipotesi è che Berrettini salga sull’aereo azzurro ma che si attenderà il giorno dell’inizio delle Finals – il 22 novembre – per decidere se sia il caso o meno di farlo giocare. Se mai il miracolo dovesse compiersi, dall’altra parte della rete troverebbe un avversario molto tosto, ossia Taylor Fritz, ancora impegnato al torneo dei maestri di Torino. In caso contrario, la patata bollente passerà ai due Lorenzo al servizio di mister Volandri, Sonego e Musetti. Le prossime ore saranno, dunque, cruciali: solo i test chiave ci diranno se l’Italia potrà fare affidamento o meno sul martello romano.