Berrettini, problema a una mano: “Meglio di così non riesco”

Berrettini, che imbarazzo all’Atp 250 di Napoli: ecco cosa è successo e come ha reagito il tennista romano.

Matteo Berrettini ci crede solo a metà. Sa di essere diventato un punto fermo nel mondo del tennis, ma stenta ad abituarsi all’idea che il pubblico lo reputi un idolo. Che ora è, per le nuove leve, quello che Roger Federer era per lui quando ancora la sua carriera sportiva non era decollata.

Berrettini
Instagram

“È una cosa che ancora fatico a mettere a fuoco – ha detto proprio di recente alla Gazzetta dello Sport, quando gli è stato fatto notare che molti ragazzini lo adorano – eppure succede sul serio e mi fa davvero felice“. Non si può dire che non sia rimasto umilee, insomma. Anzi.

Eppure non si comporta da star, il bel ragazzone venuto dalla Capitale. Ama intrattenersi con i suoi fan, concedere loro selfie e autografi, scambiarci due chiacchere. Soprattutto a Napoli, dove è stato accolto con il calore e con l’entusiasmo che il pubblico italiano è solito riservare ai propri beniamini.

Berrettini e quella strana richiesta all’Atp 250 di Napoli

@_era97 Morta. 😂✈️☠️ #matteoberrettini #tennis #atptour #atpnapoli #tennisplayer #perte #fypシ #hotguy #justeat #qualcunohadettojusteat #berrettiniedit #edits #fypシ゚viral #viral #andiamoneiperte ♬ Monkeys Spinning Monkeys – Kevin MacLeod & Kevin The Monkey

Ovunque vada, Berrettini fa sempre il pieno di elogi e di applausi. Ma anche di richieste strane, tipo quella che gli è stata avanzata ieri al termine della partita con Taro Daniel. Stava elargendo un po’ di autografi agli spettatori che affollavano il Centrale di Mergellina quando, ad un certo punto, uno di loro lo ha lasciato di stucco. Letteralmente.

Matteo aveva già apposto la sua firma sulla palla gadget di un fan quando, all’improvviso, il tipo in questione gli ha chiesto di farla “un po’ meglio”. Epica la reazione del tennista, che lo ha guardato stranito per poi liquidarlo con un “Eh, ma io scrivo così”. Che non fosse un tifoso ma un grafologo sotto mentite spoglie?

Era comunque già accaduto, in passato, che i suoi sostenitori lo “scioccassero” con richieste strambe e inusuali. Come dimenticare la ragazza che a Londra, a margine del torneo del Queen’s, aveva cercato di “sedurlo” e tentarlo con il miraggio di una carbonara preparata ad arte? Dopo la proposta indecente e a prova di colesterolo ci mancava solo la perizia calligrafica…