Fognini contro Kyrgios: sfida all’ultima racchetta rotta – VIDEO

Fognini contro Kyrgios, a farne le spese sono sempre “loro”: ecco una compilation degli sfoghi e delle reazioni più esilaranti con le racchette protagoniste.

Un diamante è per sempre, una racchetta non proprio. Le corde si usurano, i manici si consumano e nessuna di esse, neanche la migliore, è in grado di sopravvivere ad un match particolarmente intenso fra titani. Per non parlare, poi, di quando le racchette spiccano, per così dire, il volo. O di quando, “inavvertitamente”, si spiaccicano al suolo.

Fognini
Fognini©LaPresse

Non tutti i tennisti, si sa, riescono nella difficile impresa di mantenere la calma. A volte è davvero dura digerire una palla finita a rete o un passante che non atterra dove dovrebbe. E a quel punto succede quello che per molti è inevitabile: ci si sfoga con la racchetta, come a volergliela fare pagare. Come se ne fosse, in qualche modo, responsabile.

Di lanci e smash epici la storia del tennis ne è piena, ma abbiamo pensato di consultare gli archivi e di rispolverare quelli più pirotecnici. Perché se è vero che non si fa, che non sta bene rompere un oggetto così, in mondovisione, è altrettanto vero che alcune reazioni, a volte, sono davvero esilaranti.

Tennis, povere racchette: i lanci e gli smash più “divertenti” da Fognini a Kyrgios

In questa folle hit un posto d’onore spetta indubbiamente ad una delle tante sfuriate di Benoit Paire. Non tanto per il modo in cui si è accanito sulla povera racchetta, quanto piuttosto per il modo in cui ha reagito al rimprovero del giudice di sedia: “Era già rotta” esclamò il francese, come se non fosse evidente con quanta rabbia l’avesse sbattuta sul cemento.

Dopodiché passiamo a Stan Wawrinka, che in più di un’occasione ha spezzato in due, senza alcuna esitazione, la sua bella racchetta. Qualche anno fa lo ha fatto durante un match contro Rafa Nadal, evidentemente innervosito dalla dinamicità della performance del maiorchino.

Il re degli spaccaracchette resta però lui, l’irascibile Nick Kyrgios. Impossibile stimare quante ne abbia distrutte in tanti anni di onorata carriera, ma di recente ha aggiunto una nuova performance alla sua playlist. Ne ha ridotto in frantumi una e poi, non contento, ne ha preso una seconda dallo zaino per farle fare la stessa fine. Davvero incontentabile.

Nella speciale classifica non può mancare naturalmente Fabio Fognini. Di racchette ne ha rotte tante, inclusa una nella sfida a Roma contro Sinner dello scorso maggio. E poi c’è questa contro Opelka.