Italia-Argentina, Coppa Davis: pronostici | Sinner, è il tuo momento

Italia-Argentina è un match valido per la fase a gruppi della Coppa Davis 2022: notizie, analisi, pronostici, diretta tv e streaming in chiaro.

Capitan Filippo Volandri ha più d’un motivo per sorridere: la sua Italia è partita forte. L’avventura azzurra nella fase finale della Coppa Davis 2022 è iniziata con un netto 3-0 ai danni dei vicecampioni in carica della Croazia, ottenuto senza Jannik Sinner e con un Matteo Berrettini non al top della forma. I balcanici, nonostante il forfait all’ultimo momento di Marin Cilic, incutevano giustamente timore. C’era lo spauracchio Borna Gojo, che lo scorso novembre aveva sorpreso Lorenzo Sonego, sconfitta decisiva per l’eliminazione azzurra. Ma bisognava fare attenzione anche a Borna Coric, tornato alla ribalta negli ultimi mesi con la strepitosa vittoria nel Masters 1000 di Cincinnati. Infine il doppio: l’esperta e rodata coppia Mektic-Pavic partiva coi favori del pronostico sui “Chicchi” Bolelli e Fognini.

Italia-Argentina
©️Ansafoto

Ma poche rappresentative nazionali, al momento, possono vantare lo stesso assortimento di quest’Italia. Volandri ha a disposizione ben tre giocatori che stazionano nella top 30 del ranking Atp e una coppia di doppio che sa il fatto suo. Lorenzo Musetti si è sbarazzato in due set di Gojo, mentre Matteo Berettini si è reso protagonista di una grande rimonta su Coric. Poi, sicuri di aver portato il primo punto a casa coi singolaristi, è arrivata la ciliegina sulla torta con il successo di Bolelli e Fognini sui più quotati avversari croati.

Gli azzurri possono ipotecare Malaga

Le sorprese in Davis possono essere sempre dietro l’angolo ma non è sbagliato dire che la vittoria sulla Croazia, la principale concorrente per il primo posto, permette all’Italia di ipotecare la final eight di novembre a Malaga, in Spagna. Argentina e Svezia, infatti, fanno molta meno paura dei balcanici. Saranno proprio i sudamericani i prossimi avversari degli azzurri. A Bologna stavolta potrebbe toccare a Jannik Sinner, che è apparso recuperato dopo i postumi della dispendiosa cavalcata allo US Open e un fastidio alla caviglia. L’altoatesino scenderà verosimilmente in campo nel secondo match, affrontando il numero uno d’Argentina Diego Schwartzman.

Prima invece sarà il turno di Matteo Berrettini: il romano dovrebbe in teoria vedersela con Sebastian Baez, anche se capitan Guillermo Coria sembra orientato a giocarsi la carta Francisco Cerundolo, giovane tennista cresciuto tanto nell’ultimo periodo. Maggiori certezze nel doppio, dove Bolelli e Fognini affronteranno Gonzalez e Zeballos. L’Argentina è già con le spalle al muro dopo la sconfitta, inattesa, all’esordio con la Svezia, che ha avuto la meglio 2-1 sulla selezione sudamericana.

Come vedere Italia-Argentina in diretta tv in chiaro e streaming gratis

Italia-Argentina
Berrettini ©️Ansafoto

I tre match validi per la fase a gironi della Coppa Davis 2022 tra Italia e Argentina verranno trasmessi nella pomeriggio di venerdì 16 settembre a partire dalle 15:10 in chiaro su Rai 2 e per gli abbonati Sky su Sky Sport Uno (canale 201) e Sky Sport Tennis (canale 205). Sarà possibile assistere agli incontri anche in streaming su Raiplay.it (gratuitamente) e tramite Sky Go, il servizio per dispositivi mobili. Prevista pure la diretta su NOW, la piattaforma live e on demand della pay tv satellitare. Il primo tennista a scendere in campo sarà con ogni probabilità Matteo Berrettini. Dalle 17:00, poi, dovrebbe toccare a Jannik Sinner. Infine il doppio con la coppia Bolelli e Fognini protagonista.

Il pronostico

Non dovrebbe riservare sorprese la sfida con l’Argentina. L’Italia, dopo aver travolto la Croazia, parte favorita. E non sorprenderebbe un altro 3-0, risultato che proietterebbe gli azzurri alla final eight di Malaga. Al di là della presenza o meno di Jannik Sinner, Schwartzman e Baez sono decisamente meno insidiosi sul cemento indoor e dunque alla portata sia dell’altoatesino che di Berrettini e Musetti. Meno scontata la sfida di doppio: Gonzalez e Zeballos non vanno sottovalutati.