Sinner, tutte le strade portano a lei: è scritto nel destino

Sinner, non c’è via di scampo per il tennista altoatesino: è inevitabile che accada e potrebbe essere solo questione di ore.

Non c’è spazio, in valigia, per rimorsi e rimpianti. Jannik Sinner farebbe meglio a viaggiare leggero e a lasciare direttamente in Canada, dunque, il fardello di emozioni negative di cui avrà certamente fatto incetta in questa trasferta. Che non è stata troppo felice, diciamocelo, per gli azzurri del tennis.

Sinner
©️LaPresse

Lo spagnolo Pablo Carreno Busta ha dato il benservito prima a Matteo Berrettini, poi all’altoatesino, che reduce com’era da uno straordinario successo ad Umago credevamo possibile di vincere, finalmente, il suo primo Masters 1000. Ma non temete: l’appuntamento con la gloria è solo rimandato.

Già a Cincinnati il nativo di Sesto Pusteria avrà una seconda ed imperdibile chance. In termini di punti il bottino in palio è lo stesso, per cui non conta dove trionferà: l’essenziale è che ci riesca, essendo giunto il momento di portare a casa qualche vittoria importante che possa fare la differenza.

Sinner, preparati: c’è aria di “vendetta”

Sinner
©️LaPresse

Il sorteggio del tabellone del Western & Southern Open, che avrà ufficialmente inizio nella giornata di martedì 16 agosto, è stato con lui clemente solo a metà. L’esordio sarà contro un qualificato, ma i primi problemi potrebbero arrivare già in occasione del turno successivo.

Sinner, ironia della sorte, potrebbe imbattersi nuovamente in Carreno Busta. Tutte le strade sembrano dunque portare a lei, a quella rivincita dal sapore agrodolce che i tifosi sperano possa prendersi contro l’avversario iberico che ha fermato, contro ogni previsione, la sua cavalcata canadese. In alternativa, per lui ci sarebbe l’altrettanto insidioso Miomir Kecmanovic.

In fatto di incroci, non è da escludersi neanche a Cincinnati l’ipotesi di un derby a tinta unita, tutto azzurro. Il numero 1 d’Italia, che è nel quarto di Rafael Nadal, esordirà, come si è detto, contro un qualificato. E potrebbe trattarsi, udite udite, di uno tra Lorenzo Musetti, Lorenzo Sonego e Fabio Fognini, ancora a caccia di un posto nel main draw sul cemento dell’Ohio.