Berrettini e Sinner, Alcaraz sghignazza: giustizia è stata fatta

Sinner e Berrettini, Alcaraz ha di nuovo un motivo per sorridere: ecco perché il campione spagnolo sghignazza alle loro spalle.

La battuta d’arresto nello stellare percorso sin qui fatto da Carlos Alcaraz non avrebbe mai e poi mai potuto passare inosservata. Il baby fenomeno di Murcia ha inanellato una sconfitta dopo l’altra, lasciando di stucco chi prevedeva il suo sbarco in top 3 in tempi record.

Sinner
Alcaraz ©️LaPresse

Non che se la passi male, intendiamoci. Lo spagnolo si gode il panorama dal suo meritatissimo quarto posto, ma le prestazioni non eccellenti delle ultime settimane hanno in qualche modo “macchiato” il suo cammino, che fino a Wimbledon era stato impeccabile in tutto e per tutto.

Il suo momento “no” è imputabile in larga parte ai tennisti nostrani. L’iberico ha preso due bei ceffoni da Lorenzo Musetti e da Jannik Sinner, che lo hanno messo ko nelle finali di Amburgo e di Umago. Prima ancora, ma nel mese di gennaio, anche Matteo Berrettini gli aveva dato una lezione di “italiano”.

Sinner e Berrettini, ora siamo di nuovo “pari”

Sinner
Carreno Busta ©️LaPresse

Ora è inevitabile, diciamocelo, che gli azzurri gli facciano un po’ paura. E ne ha ben donde, visto che il carrarino e l’altoatesino sono riusciti a portargli via da sotto il naso l’ennesima coppa che avrebbe potuto vincere nel corso della stagione in cui, di fatto, è esploso e diventato un campione.

Per sua fortuna, però, qualcuno si è premurato di vendicarlo. Di riportare in una situazione di sostanziale parità l’atavica sfida, le cui origini si perdono nella notte dei tempi, tra la Spagna e l’Italia. Di chi stiamo parlando? Dell’outsider che sta mettendo a ferro e fuoco Montreal, ovviamente.

Ci riferiamo a Pablo Carreno Busta, vera rivelazione del Masters 1000 di Montreal, che in quattro e quattr’otto ha fatto fuori Berrettini, già al primo turno, e anche Sinner, impedendogli di accedere ai quarti di finale. Giustizia è stata fatta, dunque. Alcaraz, almeno lui, sarà contento