Berrettini, un filo lo tiene ancora unito ad Ajla Tomljanovic

Berrettini, c’è qualcosa che continua a legare il tennista romano e la sua ex fidanzata, Ajla Tomljanovic: ecco di cosa si tratta.

È acqua passata, ormai. Più o meno. Perché i diretti interessati saranno pure andati avanti, magari, o almeno così sembra, ma c’è qualcuno che proprio non riesce ancora a farsene una ragione. Non tutti hanno mandato giù la rottura tra Matteo Berrettini e Ajla Tomljanovic, consumatasi nello scorso mese di marzo.

Berrettini
©️LaPresse

La coppia formata dal romano e dalla nativa di Zagabria piaceva un sacco, motivo per il quale, sui social network sono in tanti a sognare un ritorno di fiamma tra i due. Cosa che potrebbe però non avvenire mai, date le circostanze. Lui si è frequentato per un po’ con la modella Meredith Mickelson, ma anche quel capitolo pare essersi chiuso.

Lei sembra così tranquilla, invece, da non dare l’impressione di pensare troppo al passato. Ciò nonostante, c’è un filo invisibile che in qualche modo continua a tenerli uniti. Una coincidenza – ma possiamo davvero definirla tale? – che li lega in maniera indissolubile anche ora che hanno preso strade così diverse.

Berrettini e la “strana” scelta di Ajla Tomljanovic

Berrettini
Berrettini e Bega in una foto di due anni fa (Instagram)

Questa coincidenza ha un nome e un cognome. Si chiama Alessandro Bega ed è il nuovo preparatore atletico della tennista naturalizzata australiana che aveva fatto perdere la testa a Berrettini. Non è solo questo, in ogni.

Il suo profilo Instagram, unito alle foto che Jacopo, fratello di Matteo, ha postato qualche giorno fa, ci rivelano che Bega e il numero 2 d’Italia sarebbero molto amici. Tanto da aver trascorso, sia in passato che di recente, qualche giorno insieme in varie località turistiche della costa, italiana e non.

Che sia un caso che Ajla abbia deciso di assoldare proprio lui in qualità di preparatore atletico? Potrebbe non esserlo affatto, no. Ma finché nessuno parla, finché nessuno ci spiega cosa mai sia accaduto tra i due, emettere sentenze lascia il tempo che trova.