Wimbledon, pericolo Kyrgios per Berrettini e Sinner: un anello per domarli

Wimbledon, guai all’orizzonte per Berrettini e Sinner: ecco perché Kyrgios è osservato speciale e bisognerà stare molto attenti a lui.

Il talento è così: o ce l’hai o non ce l’hai. Avercelo non garantisce, però, il successo. Tutt’altro. Lo sport richiede molto più della sola attitudine. Implica concentrazione, self-control, dedizione. E pazienza. Tanta pazienza. Quella che molti tennisti del circuito non hanno.

Wimbledon
Instagram

È il caso dell’australiano Nick Kyrgios, che è un prodigio della natura ma anche una testa calda come poche. In tanti anni di attività avrà spaccato centinaia di racchette, collezionato un discreto numero di warning e fatto infuriare un bel po’ di giudici di sedia con il suo comportamento spesso indisponente.

Non è raro che perda le staffe. Eppure, i suoi avversari farebbero bene ad iniziare a tremare. Nessuno, neanche Matteo Berrettini e Jannik Sinner, è al sicuro, ora che il tennista australiano, che ha alle spalle una storia con Ajla Tomljanovic, pare aver finalmente messo la testa a posto.

Wimbledon, occhio a Kyrgios: è più pericoloso che mai

Wimbledon
Instagram

Kyrgios ha radicalmente cambiato stile di vita. C’è stato un tempo, come dichiarato da lui in persona, in cui andava a letto con una fan diversa tutte le settimane. Ora non più. Ora c’è Costeen, la donna che ha rubato il suo cuore e che, a sentir lui, lo spingerebbe ad essere un uomo diverso da quello che è sempre stato.

Non è la prima volta che Nick parla di un possibile matrimonio. Ha annunciato la volontà di sposare la ragazza di Sidney già qualche tempo fa, ma un’emoji comparsa nelle ultime ore sul suo profilo Instagram sembra confermare che si tratti di un evento praticamente imminente.

“Viaggiare il mondo insieme a te è tutto quello di cui ho bisogno” scrive Kyrgios, accompagnando la bellissima dedica con un’emoji che raffigura un anello. E se è vero che il grande giorno è all’orizzonte, i suoi avversari di Wimbledon non avranno vita facile. L’australiano ha una percentuale altissima di vittorie contro i top ten e sappiamo bene che quando arriva in campo con lo stato d’animo giusto non ce n’è per nessuno. L’idea di Costeen in abito da sposa potrebbe essere un’arma pericolosissima in mano ad un tennista dal talento eccezionale. Si salvi, quindi, chi può.