Addio Biliardino: via dalle spiagge: “È come il gioco d’azzardo”

Addio Biliardino: il calcio balilla via dalle spiagge. Finita l’epoca delle partite infinite. La nuova legge lo vede come il gioco d’azzardo

Scommettiamo che non lo sapevate. Ma per la legge siete giocatori d’azzardo, ludopatici, se giocate al biliardino. Al calcio balilla, quello che vi ha fatto passare serate in compagnia e che sicuramente vi ha fatto passare momenti assai spensierati. Non è uno scherzo, è la verità. Il biliardino, per la legge, è come il gioco d’azzardo, come i videopoker.

Addio Biliardino
©LaPresse

Una determina del 18 maggio del 2021 infatti, prevede che vengano sopposti a certificazione onerosa giochi come il calciobalilla, il biliardo, i flipper, le freccette tra le altre. Tutti questi giochi sono messi allo stesso livello delle slot da bar. Una decisione che ha già fatto scattare qualche multa – spiega il portale il salvagente.it – e che ha fatto prendere anche delle decisioni importanti ai gestori. Cioè quella di toglierlo dalle proprie attività per evitare ogni multa.

Addio biliardino, la scelta dello stato

©LaPresse

Una decisione che ovviamente ha già fatto muovere il terzo settore ed è partita anche la prima interrogazione parlamentare: la senatrice Paola Binetti infatti ha chiesto al ministro dell’Economia e delle Finanze di “cambiare le regole perché con questa norma invece di colpire il gioco d’azzardo o il gioco illegale si va a colpire il gioco di puro intrattenimento, disincentivando ulteriormente questa attività ludica”.

Vero, ci sono moltissimi problemi in Italia: toccati dalla Guerra in Ucraina, il prezzo della benzina e del gasolio alle stelle, le bollette che toccano cifre mai viste, ma questo fatto ci sembra davvero oltre il limite e ci appare giusta anche quella che è l’interrogazione parlamentare della senatrice. Perché equiparare le due cose è veramente una cosa inverosimile. Siamo tutti ludopatici, secondo lo stato, e nemmeno lo sapevamo.