Emma Raducanu allo sbaraglio: la conferma arriva da Londra

Emma Raducanu, i tabloid inglesi sganciano una bomba: le ultimissime notizie sulla vincitrice dell’edizione 2021 degli Us Open.

Trentatré minuti. Tanto è riuscita a resistere in campo l’ultima volta che ha giocato. L’ennesimo infortunio ha ostacolato il cammino di Emma Raducanu, che dopo la vittoria agli Us Open dello scorso anno non è più riuscita a ritrovare la scintilla che le aveva permesso di brillare nella Grande Mela.

Emma Raducanu
©LaPresse

Sono trascorsi dieci giorni da quella tragica uscita da scena, ma le sue condizioni di salute non sono ancora troppo chiare. Dal Regno Unito sono tuttavia giunte delle indiscrezioni che, se confermate, lascerebbero già presagire quale possa essere il suo destino in quel di Wimbledon.

Molto probabilmente la Raducanu, che qualche ora fa ha siglato una nuova partnership, non avrà occasione di scendere in campo prima che scocchi l’ora dello Slam britannico. E non perché non lo desideri o perché non ne abbia voglia, ma perché è questa l’unica alternativa possibile per evitare di incorrere in spiacevoli ricadute e di favorire il riacutizzarsi del problema agli addominali ravvisato lo scorso 7 giugno.

Emma Raducanu a Wimbledon senza passare da Eastbourne

Emma Raducanu
©LaPresse

La bella Emma potrebbe perciò giocare a Wimbledon senza essersi mai allenata sul serio sull’erba. Lo ha fatto solo alla vigilia del suo esordio a Nottingham, che come noto è poi finito in “tragedia”, costringendola a sventolare bandiera bianca per la terza volta in questa stagione per lei così altalenante.

Il The Sun fa sapere che quasi sicuramente la nativa di Toronto salterà anche il Wta 500 di Eastbourne. Non ha richiesto una wild card e il tempo che aveva a disposizione per farlo è ormai scaduto, perciò sembra evidente che non abbia minimamente preso in considerazione l’idea.

Ciò nonostante, nessun annuncio ufficiale è giunto da parte sua o del suo team. I giochi sono dunque ancora teoricamente aperti, sebbene tutti gli indizi di cui disponiamo sembrino purtroppo convergere in quella direzione.