Giù le mani da Nadal: il tweet fa infuriare l’ex gloria del tennis azzurro

Nadal, la vittoria al Roland Garros divide il pubblico: l’infuocata polemica su Twitter subito dopo la finale parigina.

Non ci sorprende affatto che l’ennesimo trionfo di Rafael Nadal al Roland Garros abbia diviso il pubblico. Per i media internazionali questa vittoria gli ha regalato l’eternità, ma è un’affermazione che non mette tutti d’accordo. Anzi, sono in molti a pensare che ci sia poco di cui gioire.

Nadal
Instagram

C’è chi pensa che non sia stato un bello Slam perché è finito in maniera troppo scontata. E poi ci sono loro, gli haters, puntuali come sempre, che ne direbbero di cotte e di crude, pur di sminuire un risultato che, checché se ne dica, è grandioso sia dal punto di vista statistico che in termini di performance.

Le polemiche, all’indomani di Parigi, stanno insomma fioccando. E in una di esse ha ben pensato di inserirsi a gamba tesa anche un’ex leggenda del tennis, particolarmente attiva sui social network, che non ha potuto assolutamente tollerare che si parlasse male di Rafa e dell’incredibile risultato da lui raggiunto alla veneranda età di 36 anni.

Bertolucci paladino di Nadal: il tweet al vetriolo

Il post finito nel mirino è del conduttore radiofonico e televisivo Claudio Guerrini, che ha così commentato la finale di ieri su Twitter: “Nadal tra i più antisportivi di sempre. Pugno anche su errori avversari, perfino oggi col povero Ruud. L’unica cosa altruista: consigliare al connazionale Alcaraz il suo nutrizionista. Poi sto piede che in pochi giorni passa da rotto a perfetto… Campione ma pessimo esempio“.

Il post ha fatto infuriare parecchi utenti, ma uno in particolare: Paolo Bertolucci. È stato lui ad intervenire in prima persona in difesa di Rafa, con un commento al vetriolo: “Avevo letto assurdità da parte di qualche ottuso ma tu sei andato ben oltre!“.

La polemica è andata avanti per un po’ a suon di cinguettii, fino a che l’ex tennista non ha intuito che non ne avrebbe cavato un ragno dal buco e ha lasciato perdere. Sono accorsi in molti, comunque, a dargli man forte in questo battibecco social e a difendere la prestazione e l’onore del campione maiorchino. Tanto per dimostrare che oltre che imbattibile continua ad essere uno degli atleti più amati e stimati di tutti i tempi.