Roland Garros, scommesse anomale sul tennis: indagini in corso

Roland Garros, scommesse anomale su alcune partite del torneo parigino. Indagini in corso da parte degli inquirenti. Ecco le novità

Poteva partire peggio il Roland Garros? La sensazione è decisamente che no, non avrebbe potuto avere un avvio peggiore il torneo Atp di Parigi che arriva dopo gli Internazionali del Foro Italico a Roma. Il tutto per via di alcune scommesse anomale su una partita del primo turno, un set durato solamente 17 minuti, e che ha visto un flusso di giocate non indifferenti.

Roland Garros
©️LaPresse

Parliamo della gara giocata tra lo spagnolo Bernabe Zapara Miralles e l’israeliano Dudi Sela. Tante scommesse provenienti da Ucraina, Cipro e Armenia, a cavallo del secondo set della partita: perso dal tennista israeliano come detto in solo diciassette minuti. Un tempo record, evidentemente, per sei game.

Roland Garros, indagini in corso

Alcaraz
©️LaPresse

Sulla partita in questione, comunque, non ci sono delle vere e proprie indagini in corso da parte delle autorità francesi. La Tennis Integrity Agency comunque sta cercando di fare chiarezza sull’accaduto e già da qualche giorno ha sospeso in maniera temporanea due giocatori d’Oltralpe, Mick Lescure e Jules Okala, che qualche anno fa erano addirittura stati arrestati a Bressuire perché erano sospettati di aver truccato alcune partite.

Queste scommesse anomale, insomma, continuano. Qualche mese fa era stato anche messo in evidenza che il tennis è uno degli sport che maggiormente “attira” le indagini di chi cerca di mettere un freno alla piaga delle partite truccate. E diciamo che il torneo parigini ha visto la sua alba non bellissima come ci si aspetta, ma con una macchia importante che potrebbe gettare delle ombre su questo mondo. Ovviamente non è corretto e non ci azzarderemo mai di condannare prima: ci sono le indagini e faranno il proprio corso. Ma senza dubbio non è un bel biglietto da visita.