Emma Raducanu, che figuraccia: la frase in italiano fa il giro dei social

Emma Raducanu shock dietro le quinte degli Internazionali: ecco cosa si è lasciata sfuggire la vincitrice degli Us Open 2021.

Quando la carovana del tennis irrompe nella Capitale è sempre una gran festa. Spettatori provenienti da ogni parte d’Europa, e non solo, inondano all’improvviso il Foro Italico, portando nella Capitale una ventata d’allegria e di buonumore. Ma che cosa succede veramente dietro le quinte dei tornei e, nel caso specifico, degli Internazionali d’Italia?

Internazionali d'Italia
Instagram

La programmazione di ogni Atp, Wta e Masters 1000 va ben oltre le partite che quotidianamente si vedono in tv (clicca qui, a proposito, se vuoi sapere come vedere il torneo di Roma senza Sky). I tennisti in gara sono impegnati a ogni ora del giorno: vuoi per un allenamento, vuoi per un’intervista, di tempo libero per visitare le città di cui sono ospiti non ne resta poi molto.

Nelle sale stampe degli impianti, in particolar modo, ne succedono di tutti i colori. Il video circolato ieri in rete ne è la prova e dimostra ampiamente quante risate si facciano gli atleti tra un match e una practice session. E stavolta è stato il turno di una giovane e bellissima tennista che si pensa sia destinata a grandi cose: Emma Raducanu.

Internazionali d’Italia, buona la prima per Emma Raducanu: anzi, no

L’atleta britannica, nel corso di un’intervista su SuperTennis, si è resa protagonista di un siparietto a dir poco esilarante. Le è stato chiesto se conoscesse qualche parola italiana e lei, tutta contenta, ha risposto di sì. Ignara, evidentemente, di cosa volesse dire quello che stava per pronunciare davanti a tutta Italia.

Che c****” ha detto ingenuamente e a cuor leggero la vincitrice degli Us Open 2021, senza avere la più pallida idea di cosa significasse quell’espressione. I presenti sono ovviamente scoppiati a ridere, al che la Raducanu, imbarazzata, ha chiesto se si trattasse di una brutta parola.

Non le è stato spiegato sul momento cosa volesse dire quella frase che, ha poi riferito, i suoi amici italiani dicono sempre, ma ha comunque intuito che si trattasse di qualcosa di “sconcio”. E così, per recuperare in calcio d’angolo, ha confessato di conoscere un’altra parola italiana: “Buongiorno“. Buona la seconda. Per fortuna.