Ajla Tomljanovic, Roma è un campo minato: una settimana difficile

Ajla Tomljanovic alle prese con la prova più dura: ecco perché sarà una settimana molto difficile per l’ex lady Berrettini.

Trentadue giocatrici per soli otto posti. Saranno delle qualificazioni agguerritissime, quelle che animeranno il lungo weekend del Foro Italico. E tra le pretendenti al main draw degli Internazionali d’Italia c’è anche una certa tennista che la città di Roma, per ovvie ragioni, la conosce come le sue tasche.

Ajla Tomljanovic
©️LaPresse

Parliamo di Ajla Tomljanovic, che sabato 7 e domenica 8 maggio si batterà per poter giocare nella Capitale. Non sarà facile assicurarsi l’accesso al tabellone principale: l’atleta croata, naturalizzata, dovrà vedersela con avversarie del calibro di Sloane Stephens, Petra Martic e Marta Kostyuk, per cui dovrà davvero mettercela tutta.

E dovrà essere abile, soprattutto, a non lasciarsi sopraffare dalla nostalgia. Non sarà una settimana facile per lei, tutt’altro. Il Masters 1000 si gioca pur sempre nella città natale del suo ex fidanzato, Matteo Berrettini, in compagnia del quale vi si è recata più volte nei tre anni che hanno trascorso insieme.

Ajla Tomljanovic nella città di Berrettini

Ajla Tomljanovic
Instagram

La città eterna è quini, per Ajla Tomljanovic, un vero e proprio campo minato. Tanto più che le prove raccolte in queste settimane sembrano suggerire che, tra i due, la “vittima” in questa rottura sia lei. Come spiegare, altrimenti, il fatto che abbia cancellato ogni foto risalente ai tempi in cui erano una coppia?

C’è dell’altro. Sembra che Berrettini si sia già messo alle spalle la sua storia con la tennista della quale era innamorato perso. Si è “consolato” con l’americana Meredith Mickelson, modella dal viso d’angelo e dal corpo statuario con la quale, qualche giorno fa, è stato visto proprio a Roma.

Si presume che i due stiano approfondendo la loro conoscenza, anche perché lei, guarda caso, adesso si trova a Montecarlo, dove lui risiede e dove sta cercando di rimettersi in sesto per poter tornare in campo. Cosa che difficilmente, immaginiamo, avrà fatto piacere alla bella Ajla…