Berrettini si “scioglie” ma l’indizio social non passa inosservato

Berrettini, un dettaglio della foto postata ieri sui social network è stato subito notato dai suoi follower: ecco di cosa si tratta.

Non è mai stato più social di così, Matteo Berrettini. Da qualche tempo a questa parte è molto più attivo del solito su Instagram: sono tanti, infatti, gli scatti pubblicati negli ultimi giorni, grazie ai quali abbiamo potuto carpire qualche dettaglio in più circa il modo in cui sta gestendo questo lungo periodo di fermo.

Berrettini
©️LaPresse

Il tennista romano è fuori dal giro per via di un problema alla mano ravvisato durante la trasferta americana. Ha subito un intervento a Barcellona a seguito del quale, su consiglio dell’equipe medica che lo ha seguito, ha deciso di non partecipare ai tornei di Montecarlo, di Madrid e di Roma.

Sebbene non lo abbia mai detto espressamente, la deduzione dei tifosi è stata immediata. Tutti pensano che farà ritorno in campo in tempo per il Roland Garros, che avrà inizio il prossimo 22 maggio, ma la verità è che non ne abbiamo la certezza. E che le foto pubblicate sui social, al momento, sembrano raccontare altro.

Berrettini, mano ancora fasciata: quando torna in campo?

Berrettini
Instagram

Berrettini, che come ci rivelano i contenuti postati nelle ultime ore si trova a Montecarlo, ha ripreso ad allenarsi. Lo scatto comparso ieri nelle sue IG stories lo ritraggono in una palestra con vista mare alle prese con un difficilissimo esercizio di stretching, nel quale sembra cavarsela egregiamente.

È stato impossibile non notare, tuttavia, che la sua mano destra è ancora fasciata. Il che ci lascia intuire che la riabilitazione post-intervento non sia ancora terminata e che ci vorrà un altro po’ di pazienza, prima che torni “libera” e che possa imbracciare di nuovo una racchetta.

La cosa non ci stupisce troppo, per la verità. Qualche settimana fa Vincenzo Santopadre, il suo coach, aveva detto che i tempi di recupero non erano quantificabili e che tutto sarebbe dipeso da come il tennista avrebbe reagito. “Sta lavorando con dedizione e impegno – aveva detto l’allenatore – ma bruciare le tappe sarebbe pericoloso“.