Sinner si mette a nudo: un enigma tutto da risolvere

Sinner, un curioso aneddoto arriva direttamente dal suo passato tra i monti del Trentino: ecco quello che forse non sapevi su di lui.

Jannik Sinner è un tipo semplice. Uno che, nonostante la popolarità gli sia piovuta addosso dall’oggi al domani, è rimasto ben ancorato coi piedi per terra. Viene dai monti innevati del Trentino Alto Adige, da una famiglia che gli ha inculcato valori e abitudini che non sono poi così ricorrenti tra i giovani della sua età.

Sinner
Instagram

L’etica del lavoro, l’attitudine al sacrificio, la determinazione, la forza di volontà. Sono queste virtù, valore aggiunto in campo, ad aver fatto dell’altoatesino uno dei tennisti più in gamba che l’Italia abbia mai avuto. E che, essendo ormai divenuto un vero e proprio brand, con la Sinner mania che impazza in ogni dove, aveva bisogno di un logo che lo identificasse.

Anche Jannik, ora, ne ha uno tutto un per sé. Un marchio che incarna tutto ciò che fa e tutto ciò che rappresenta questo ventenne di Sesto Pusteria. Svelandoci, tra le altre cose, qualche dettaglio inedito dell’adolescenza e del passato di uno degli atleti più promettenti nella Next Generation.

La Sinner mania adesso ha un logo tutto suo

Sinner
Instagram

Sapevate, ad esempio, che il barone rosso a scuola era soprannominato fox, ossia volpe? Probabilmente no. Ed è proprio una volpe stilizzata l’elemento clou di questo nuovo logo, spigoloso ed essenziale, enigmatico come lui se vogliamo, all’interno del quale ogni linea e ogni tratto rappresentano uno dei capisaldi della vita di Sinner.

Come le orecchie, ad esempio, che simboleggiano le vette da cui il tennista proviene. Quei monti tra i quali, come si legge nella spiegazione del marchio, ha trascorso la sua infanzia sciando senza sosta.

Gli angoli del triangolo che campeggia nella parte destra, invece, strizzano l’occhio alla sua passione più grande, a quello sport che lo ha reso celebre in tutto il mondo. Sono gli angoli del campo da tennis, dove si muove come una saetta e dove, ad ogni partita, ci dà prova di essere un vero e proprio talento della natura.