Calciomercato Juventus, un brasiliano per Allegri | Cherubini cala subito il jolly

Calciomercato Juventus, un brasiliano per Allegri: la decisione della Fifa riapre la possibilità di innesti. E c’è uno che interessa alla società bianconera
Il calciomercato è ufficialmente riaperto. Almeno per quanto riguarda gli stranieri che al momento giocano in Russia e Ucraina e che avranno la possibilità di congelare il proprio contratto fino al prossimo 30 giugno e trovare una nuova sistemazione fino al 7 aprile. Ce ne sono tanti pronti per la Serie A. E uno, a quanto pare, secondo l’edizione odierna di TuttoSport, interessa eccome alla Juventus, con Cherubini pronto a calare il jolly fino alla fine della stagione.
calciomercato juventus
Massimiliano Allegri ©️LaPresse
Soprattutto perché in casa bianconera c’è proprio un’emergenza infortuni. Non solo in difesa ma anche in mezzo al campo dove McKennie ha chiuso la stagione dopo l’infortunio in Champions League nella gara d’andata degli ottavi di finale sul campo del Villarreal. Ed è proprio in quel reparto che la Juventus potrebbe intervenire. Il profilo sarebbe già stato individuato.

Calciomercato Juventus, un brasiliano per Allegri

Marcos Antonio ©️LaPresse
Si tratterebbe di Marcos Antonio, classe 2000, che ha lasciato lo Shakhtar Donetsk insieme a De Zerbi e altri compagni brasiliani. Nel senso: ha lasciato la città in questo momento così delicato e ha la possibilità di trovarsi una sistemazione fino alla fine del campionato. Secondo il quotidiano torinese Cherubini ci starebbe provando: a garantire per lui ci sarebbe Nicolini, che ha quindici anni di esperienza nel club ucraino che lo ha dipinto in questo modo: “Piccolino, però è tecnico e si inserisce tanto”. Insomma, un colpo last minute che potrebbe fare al caso della Juventus.
Marcos Antonio può giocare sia come centrale in un reparto mediano a quattro, ma fondamentalmente è un interno che dà il meglio di sé quando è schierato in un centrocampo a tre. Potrebbe tornare quindi davvero utile ad Allegri, non solo per l’infortunio del texano, ma anche per i problemi fisici di Zakaria.