Totocalcio, cade il tabù del 13 ma il nuovo jackpot avrà un altro tesoretto

Totocalcio, la categoria più alta è stata “espugnata”: ecco cosa ha deciso l’Agenzia delle Dogane e Monopoli per il jackpot del prossimo 13.

La dea bendata non ha baciato un solo giocatore. Ne ha baciati contemporaneamente 55. E il tabù dell’inviolabile 13 al Totocalcio, ora che finalmente qualcuno è riuscito a centrarlo, è così stato sfatato una volta per tutte. Ma cosa succederà adesso che la categoria di gioco più alta è stata espugnata?

Totocalcio
Twitter

Il prossimo concorso sarà nuovo sotto tutti i punti di vista. Il 13 non avrà jackpot, dal momento che la scorsa settimana sono stati premiati così tanti giocatori. Questo non vuol dire, tuttavia, che il montepremi in palio non sarà ricco. Anzi, lo sarà addirittura come mai prima d’ora.

L’Agenzia delle Dogane e Monopoli ha previsto per la prossima tornata una quota di 100mila euro. Il premio farebbe gola anche solo così, ma non è tutto: ad esso sarà associata, come se non bastasse, la relativa quota di montepremi.

Totocalcio, 13 sempre più ricco: si pesca dal fondo di riserva

Totocalcio
Twitter

I 100mila euro provengono dal fondo di riserva, una sorta di gigantesco salvadanaio in cui convergono, di volta in volta, tutte le vincite non riscosse durante i vari concorsi. In questo fondo è confluito anche un jackpot del vecchio Totocalcio, quindi si tratta di una riserva piuttosto importante dalla quale attingere ogni volta che ce n’è bisogno.

Qualora qualcuno dovesse centrare nuovamente il 13 avrà diritto a riscuotere, quindi, una vincita che non avrà nulla da invidiare a quelle messe a segno nello scorso concorso. In 55, dicevamo, hanno beccato tutti i risultati delle partite nel pannello, portando a casa poco più di 24mila euro ciascuno.

Altri 46 giocatori hanno preso la formula 13 e incassato 4,5mila euro; i 9 sono stati 30 e si sono assicurati una quota di 1,7mila euro. Quanto alle altre formule, agli 85 che hanno preso la formula 7 sono andati 191 euro, ai 159 della formula 5 56 euro e ai 438 della formula 3, invece, 13 euro.