Camila Giorgi è in “missione”: la posta in palio è altissima

Camila Giorgi
Instagram

Camila Giorgi sbarca in Australia per portare avanti una missione ben precisa: qual è l’obiettivo minimo della tennista marchigiana. 

Si era temuto che alla fine non sarebbe partita. Che avrebbe saltato, oltre al Wta di Melbourne e a quello di Adelaide, anche gli attesissimi Australian Open. Invece, fortunatamente, l’allarme è rientrato: Camila Giorgi è già nella terra dei canguri e parteciperà al primo Slam dell’anno.

Leggi anche: Tennis, decisione presa: si ritira pur di evitare il vaccino

La conferma è arrivata tramite i social network. È stata la diretta interessata a mettere fine all’insistente chiacchiericcio postando degli scatti della città australiana. E smentendo, in questo modo, le voci di un presunto e terzo forfait. Non è ancora chiaro, tuttavia, perché abbia rinunciato agli altri due tornei, ma tant’è.

Quel che è certo è che agli Australian Open la tennista marchigiana ci arriverà in una condizione ideale. Grazie all’exploit di cui è stata protagonista in Canada lo scorso autunno, è già da mesi nella top 35. Ma c’è di più. Affronterà il primo Slam del 2022 dall’alto di una posizione ancor più panoramica.

Camila Giorgi testa di serie: vuole arrivare almeno agli ottavi

Camila Giorgi
Instagram

Scenderà in campo a Melbourne da numero 30 del seeding. Camila Giorgi sarà testa di serie e questo non significa che una cosa: che gli occhi saranno puntati su di lei e che la posta in palio è veramente altissima.

Il suo obiettivo è presto detto: la tennista marchigiana avrà la possibilità, grazie al suo status attuale, di raggiungere almeno gli ottavi di finale. E se davvero dovesse riuscirci, otterrà parallelamente il migliore risultato che abbia mai raggiunto in Australia nell’arco della sua carriera.

L’occasione è dunque ghiottissima per la stella azzurra del circuito Wta, che saprà come sfruttare il suo momento d’oro e regalare nuove soddisfazioni ai fan che la seguono con tanta abnegazione. Non resta che scoprire, ora, cosa le riserverà il tabellone degli Australian Open: la sorte le spianerà la strada, o complicherà il suo percorso?