Non solo Sinner e Berrettini: che sorpresa nel tabellone degli Australian Open

Sinner e Berrettini, tutto pronto per gli Australian Open. E nel tabellone del primo Slam dell’anno spunta un nome graditissimo. 

L’atmosfera pre-Australian Open è stata irrimediabilmente rovinata dallo “scandalo” e dalle polemiche che hanno ruotato attorno a Novak Djokovic. Lo Slam è però ormai alle porte ed è tempo, finalmente, di entrare nel vivo di quella che è una delle competizioni indubbiamente più appassionanti della stagione.

Leggi anche: Sinner li fulmina con lo sguardo: la foto che fa discutere

Il sorteggio del tabellone principale avverrà tra non molto. L’appuntamento che definirà gli equilibri e stabilirà le sorti dei tennisti in gara avverrà il prossimo giovedì 13 gennaio, nella cornice del Melbourne Park. E tutti, ovviamente, attendono con ansia di sapere cosa ne sarà degli italiani partiti alla volta dell’Australia.

In attesa di scoprire con chi dovranno vedersela, sono comunque arrivate le prime notizie circa le loro rispettive situazioni. Tre degli azzurri iscritti agli Australian Open, come qualcuno aveva già immaginato, saranno teste di serie allo Slam che avrà inizio il prossimo 17 gennaio.

Sonego come Sinner e Berrettini: anche lui testa di serie

Sinner
Lorenzo Sonego ©Getty Images

Matteo Berrettini sarà la numero 7. Poi, ovviamente, Jannik Sinner sarà la 11. E, infine, spazio a Lorenzo Sonego: anche lui sarà testa di serie alla competizione: la numero 25, per la precisione.

Il sorteggio sarà fondamentale per ciascuno di essi. Ma, in particolar modo, per il tennista romano, reduce, come ben sappiamo, da un infortunio che lo ha costretto a rinunciare sia alle Finals che alla Coppa Davis. Ha già avuto modo di testare le sue condizioni in Atp Cup, ma sarebbe meglio, ovviamente, se la fase di “rodaggio” potesse durare un po’ più a lungo.

A Sydney, in ogni caso, ha già affrontato un pezzo da novanta, ossia Daniil Medvedev. E sebbene contro l’avversario precedente, l’australiano De Minaur, non fosse andata troppo bene, nella gara con il russo ha giocato alla sua solita maniera. Battendosi, cioè, con tutte le sue forze. Riuscirà a fare ancora meglio nello Slam di inizio anno?