Berrettini, la delusione è doppia: quel sogno non si è avverato

Berrettini, sfuma l’impresa: l’eliminazione della nazionale azzurra gli impedisce di tagliare un traguardo che sarebbe stato importantissimo per lui. 

Dispiace che l’Italia sia stata eliminata dall’Atp Cup, ma a Matteo Berrettini piace guardare il bicchiere mezzo pieno. Il tennista romano è contento, al di là dei risultati matematici, di come sia andato il torneo. Perché ha capito, mettendosi alla prova, che l’infortunio è ormai acqua passata.

Leggi anche: Sinner è senza parole: la difesa di Berrettini

Che il numero 7 del ranking Atp sia un inguaribile ottimista lo abbiamo sempre saputo. Non lo ammetterà mai, non esplicitamente per lo meno, ma è ovvio che in queste ore stia facendo i conti con una doppia delusione. Quella di essere fuori dai giochi a Sidney, innanzitutto, per quanto non sia la sola cosa ad impensierirlo.

Matteo Berrettini ha “sprecato”, in questo turno, quella che poteva essere un’occasione d’oro. Aveva tutte le carte in regola per farcela, ma Daniil Medvedev è stato un osso durissimo e non gli ha permesso, in quanto tale, di centrare l’obiettivo che si era prefissato volando in Australia.

Berrettini resta indietro a Nadal, ma può riprovarci

Berrettini
Rafael Nadal ©️LaPresse

Se il tennista romano fosse riuscito nell’impresa di battere il russo, numero 2 al mondo, avrebbe portato a casa un traguardo ineguagliabile. Avrebbe cioè sorpassato un’autentica leggenda del tennis internazionale, il formidabile Rafael Nadal. Era a tanto così dal riuscirci, ma all’improvviso tutto è sfumato.

Una vittoria gli avrebbe permesso di scalare ulteriormente la classifica e di prendersi il sesto, e ambitissimo, posto. Ma tant’è. Per stavolta non è andata. Ma chissà che, in un futuro non troppo remoto, non possa riprovarci e riuscirci.

A fine gennaio, calcoli alla mano, questa ghiottissima occasione potrebbe ripresentarsi. Berrettini potrebbe sorpassare Nadal, ma dovrebbe poi stare bene attento a fare un sacco di punti a febbraio. Solo così potrà allungare la distanza dal maiorchino e difendere, quindi, il suo nuovo e meritatissimo piazzamento.