Sinner è senza parole: la difesa di Berrettini

Sinner
©️LaPresse

Sinner e Berrettini, non è andata come tutti speravamo: ecco come si è difeso il tennista romano dopo l’eliminazione dell’Italia dall’Atp Cup. 

Gli italiani c’hanno sperato fino alla fine. Ma, purtroppo, non è andata come speravamo. La nazionale azzurra è ufficialmente fuori dall’Atp Cup: i tennisti in gara a Sidney si sono battuti come meglio potevano, ma Daniil Medvedev e i suoi compagni di squadra non hanno fatto sconti a nessuno.

Leggi anche: Sinner e Maria Braccini: la conferma che tutti aspettavano

L’Italia esce dunque di scena a un passo dalle semifinali. Per il dispiacere non solo dei tifosi, che si erano appassionati tantissimo a questa competizione, ma anche degli atleti stessi. In particolar modo di Matteo Berrettini e di Jannik Sinner, che hanno cercato in tutti i modi di traghettare il team del Bel Paese verso la vittoria.

L’altoatesino, dal canto suo, non ne ha sbagliata una: ha vinto anche il round di oggi. Ha pagato lo scotto delle conseguenze dell’infortunio, invece, il compagno romano, che non è riuscito a tenere il passo di De Minaur nel turno contro i padroni di casa e di Medvedev in quello di oggi contro la Russia.

Sinner e Berrettini, prossima tappa Australian Open

Sinner
©Getty Images

Non è colpa di nessuno, naturalmente. Daniil è pur sempre il numero 2 del ranking Atp e batterlo non è propriamente una passeggiata. Neanche Sinner c’era riuscito alle Finals, per quanto avesse cercato in tutti i modi di opporsi al suo gioco ipnotico e difficile da gestire e contrastare.

I due tennisti italiani, archiviato il capitolo Atp Cup, hanno voluto mandare un messaggio ai propri connazionali girando un video che è stato poi diffuso dalla Gazzetta dello Sport. Filmato in cui sembra che Jannik abbia poco da dire, probabilmente scottato da una sconfitta che era lecito, comunque, aspettarsi.

A parlare è Matteo, che ammette con la sua proverbiale pacatezza che “oggi non è andata benissimo”. “Noi abbiamo lottato fino alla fine”, si difende infine Berrettini prima di passare la parola all’amico di San Candido. “Continuate a seguirci da Melbourne – questa è l’unica cosa che ha detto Sinner, senza accennare in alcun modo alla sconfitta – perché saremo nuovamente in azione lì”. Prossima tappa: Australian Open. E noi già non vediamo l’ora.