Il Natale è più ricco con questo bonus: a chi spettano 150 euro a dicembre

Bonus
©Getty Images

Bonus Natale, accrediti a partire dal 1° dicembre: come funziona la misura e chi ha diritto a ricevere 150 euro a ridosso delle feste.

Un bonus Natale era proprio quello che ci voleva per avere qualche soldino in più a disposizione durante le imminenti festività. Da spendere per i pranzi e le cene in famiglia, magari, o per sorprendere qualcuno con un bel regalo. O, perché no, per pagare quella bolletta così salata.

Leggi anche: Bonus, la beffa è servita: una cosa che devi sapere nel giorno del click day

Indipendentemente da come si decida di usarlo, questo bonus farà parecchio comodo a quanti scopriranno di averne diritto. Sì, purtroppo non è destinato a tutti. Questa misura è stata pensata per un target ben preciso e bisogna possedere dei requisiti specifici, per aderirvi ed ottenere così le somme previste.

Il bonus Natale è riservato solo ed esclusivamente ai pensionati italiani che percepiscono un importo inferiore ai 6.695,91 euro l’anno. C’è un altro paletto: il reddito personale non dovrà eccedere il limite massimo di 10.043,87 euro. La sola eccezione è prevista per quanti, insieme al coniuge, abbiano un reddito complessivo di 20.087,73 euro.

A Natale il bonus per i pensionati con questi requisiti

Totocalcio
Pixabay

Questi ex lavoratori troveranno dunque sotto l’albero una sorpresa tripla: riceveranno non solo il consueto assegno mensile, ma anche la tredicesima e, appunto, questa somma aggiuntiva.

Ma a quanto ammonta, di preciso, il bonus Natale destinato ai pensionati del Bel Paese? La somma prevista per loro è pari a 150 euro e la liquidazione degli importi dovrebbe avvenire in tempi brevi, a partire dal 1° dicembre.

È doveroso sottolineare, infine, che solo chi è in possesso dei requisiti precedentemente illustrati ne avrà diritto. Il bonus Natale non è rivolto, infatti, a chi percepisce pensioni sociali, invalidità civile, pensioni internazionali non tassate in Italia, indennizzi destinati ai commercianti o assegni degli enti creditizi.