Calciomercato Roma, esonero Mourinho | La conferma indiretta

Calciomercato Roma
Mourinho ©️LaPresse

Calciomercato Roma, la posizione di Mourinho non sembra più così salda. E adesso il suo esonero non è più così impossibile. C’è anche la conferma

La luna di miele tra la Roma e Mourinho, iniziata lo scorso maggio, nel momento in cui il tecnico portoghese è stato annunciato come nuovo tecnico giallorosso, ancora non è entrata nel vivo. I primi mesi di convivenza vanno tra alti e bassi, come le montagne russe. Che in questo caso sono i risultati che la squadra dello Special One sta collezionando. Dopo un avvio incredibile, nell’ultimo mese qualcosa si è rotto. Mou chiede rinforzi, sempre, alla fine di ogni gara. Tiago Pinto spera presto di accontentarlo. Ma è sotto gli occhi di tutti che qualcosa non va.

Ovviamente non parliamo di “Fatal Venezia”, perché non c’è, in questo momento, nessun sentore di un esonero o di una risoluzione consensuale del contratto. Ma intanto, i bookmaker, vanno avanti con il proprio lavoro: la posizione dello Special One non è più così salda.

LEGGI ANCHE: Premier League, svolta immediata | Il ritorno della coppia Lampard-Gerrard

Calciomercato Roma, le quote scendono

Problemi per lo Special One ©️LaPresse

E le quote, in questo caso, parlano chiaro. Esempio: un possibile esonero di Mourinho – o come detto anche di dimissioni o di un addio concordato con la società dei Friedkin – è dato in questo momento sette volte la posta. In discesa, continua. Soprattutto dopo la sconfitta, inaspettata di ieri, sul campo del Venezia. Eppure ci sono anche altri tecnici che non se la passano così bene. Prendiamo Allegri e Juric: il primo con la Juve fatica, il secondo col Torino non riesce a trovare continuità di prestazioni e risultati. Bene, in questo caso, un possibile scossone in panchina è dato 10 volte la posta. Quasi impossibile, si potrebbe dire.

Che qualcosa all’intero della Roma in questo momento non va è evidente ed è sotto gli occhi di tutti. Mou chiede tempo – giustamente – per riuscire a mettere mano a un cantiere che ha attaccato il cartello di “aperto”. E chissà per quanto ancora sarà così. Ma intanto la classifica diventa sempre più corte. E da ieri i giallorossi non sono nemmeno più in zona Champions League.