Lotteria degli scontrini come il Cashback | Spunta l’idea rivoluzionaria

©️Getty Images

Dopo il Cashback tocca alla Lotteria degli scontrini: tutte le ipotesi al vaglio del governo guidato da Draghi.

Il Cashback è stato cancellato con un colpo di spugna. La sorte della Lotteria degli scontrini, invece, è appesa a un filo. Molto probabilmente l’iniziativa sarà riproposta anche nel 2022, ma con un regolamento ben diverso da quello in vigore da quando sono iniziate le prime estrazioni settimanali e mensili.

Leggi anche: Criptovalute, ad un tratto l’impennata: c’è lo zampino di Elon Musk

Le ipotesi al vaglio hanno un denominatore comune. Il fine ultimo è quello di rendere la Lotteria più attraente agli occhi dei consumatori, dal momento che i dati rivelano che le cose non sono andate troppo bene, fino ad oggi. È stato un mezzo flop, per così dire, motivo per il quale ha assolutamente bisogno di nuova linfa.

A dimostrarlo sono i dati. Come illustrato dal sottosegretario all’Economia, Federico Freni, “a fronte di 5,9 milioni di codici rilasciati a 4,7 milioni di utenti gli esercenti che trasmettono i dati della lotteria sono solo il 26,8% del totale (ovvero 369.000 su 1.320.000)”. Solo in pochi hanno creduto al potenziale della Lotteria degli scontrini, è evidente.

Lotteria degli scontrini: stessa sorte del Cashback?

Cashback
©Getty Images

Ma c’è un altro aspetto da tenere in considerazione, in vista del suo rilancio. Le basse probabilità di vincita, come fa notare anche l’associazione dei consumatori Consumerismo, rende l’iniziativa poco appetibile agli occhi dei cittadini. Che, di conseguenza, non sono incentivati ad usare metodi di pagamento elettronici al posto dei contanti.

Da qui l’idea, esposta dal Partito democratico, di rivedere il meccanismo per renderlo più attraente. La proposta prevede che la procedura di partecipazione venga innanzitutto semplificata, coinvolgendo magari l’app IO. Ma c’è un altro step, delle ipotesi illustrate dal Pd, particolarmente interessante.

La proposta, che sarebbe stata ben accolta in commissione, è quella d’istituire una lotteria istantanea alla quale destinare parte delle risorse programmate. Non sarà semplice, eventualmente, renderla operativa. Ma, quello è certo, potrebbe risollevare le sorti della Lotteria degli scontrini.