DAZN, arriva il rimborso per il blackout di giovedì | A chi spetta e come ottenerlo

DAZN
Instagram

DAZN annuncia un indennizzo per gli utenti che ieri non sono riusciti ad accedere alla piattaforma per via del blackout: ecco come ottenerlo.

Trentacinque minuti che saranno parsi infiniti, a chi desiderava godersi il turno infrasettimanale. Tanto è durato il black out di Dazn che ieri, giovedì 23 settembre, ha ostacolato la visione dei match in programma. Un disservizio che nessuno avrebbe immaginato, peraltro, potesse durare così a lungo.

Leggi anche: Diletta Leotta, decisione drastica: un altro addio dopo la rottura con Can

Si sono imbattuti nella fatidica schermata nera sia gli spettatori intenzionati a vedere Sampdoria-Napoli che quelli che, invece, erano pronti a sintonizzarsi su Torino-Lazio alle 18:30. La brutta sorpresa non ha tardato ad arrivare: il messaggio era già lì che campeggiava sull’homepage della piattaforma.

“Al momento c’è un problema nell’aprire Dazn – riferiva – Prova a riaprire l’applicazione o il browser più tardi”. E così, l’errore 10000, così come si chiama in gergo tecnico, ha finito col guastare la giornata dei tifosi, che sui social network, come facilmente intuibile, ne hanno dette di tutti i colori.

DAZN, la schermata nera fa infuriare i tifosi

Serie A
©Getty Images

Al di là della polemica, ad ogni modo, Dazn ha ben pensato di correre immediatamente ai ripari. Il colosso inglese ha diramato, nella stessa serata di ieri, un comunicato stampa, facendo sapere che sarà sua premura contattare “tutti gli utenti impattati dal funzionamento”.

Sarà semplice, tramite l’analisi dei dati, risalire alle persone che, al momento del black out, cercavano invano di accedere alla piattaforma. Non resta che capire, a questo punto, quale sia la procedura da seguire per ricevere l’indennizzo, sempre ammesso che Dazn non decida di procedere diversamente dal solito.

Sarà la piattaforma, come dicevamo prima, a contattare gli utenti che hanno riscontrato disagi, sia che abbiano scritto di loro spontanea volontà al costumer service e sia che non lo abbiano fatto. L’azienda non ha ancora stabilito l’entità dell’indennizzo, mentre è certo che le tempistiche saranno piuttosto veloci. L’ultima volta, il rimborso era stato liquidato in soli 4 giorni.