Berrettini, su Instagram le rivelazioni dell’agente di Ajla Tomljanovic

Berrettini
Instagram

Berrettini, l’agente della fidanzata Ajla Tomljanovic ha svelato qualcosa di inedito in un video che sta circolando su Instagram: ecco di cosa si tratta.

“Oggi è stato un bel giorno” ha scritto Ajla Tomljanovic, presumibilmente dalla Florida, mentre in Italia era notte fonda. La foto, scattata al tramonto in un campo di tennis, sembra essere presagio di novità per la bella fidanzata di Matteo Berrettini, anche lei tennista di origini croate naturalizzata australiana.

Leggi anche: Psg, caso Messi | Spogliatoio incandescente mentre Wanda esulta

Qualche istante prima aveva pubblicato, sempre tramite Ig Stories, un altro contenuto particolarmente interessante. Un post che rimandava al canale della Img Tennis, società di consulenza che opera nell’ambito sportivo di cui la ragazza e il suo fidanzato, numero due di Wimbledon, sono protagonisti indiscussi.

Il video che ha repostato ci ha svelato che c’è un “altro uomo” nella vita di Ajla Tomljanovic. Qualcuno che, quanto meno sui social, non era mai uscito allo scoperto. E che ci ha raccontato, per l’occasione, qualcosa che proprio non sapevamo sul conto della tennista.

Lady Berrettini e quel rapporto speciale con Eisenbud

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Endeavor (@endeavor)

Lui si chiama Max Eisenbud ed è, appunto, l’agente Img di lady Berrettini. Nella breve intervista pubblicata sui social, gli viene chiesto quale sia, a suo avviso, l’aspetto migliore del suo lavoro e della collaborazione con Ajla Tomljanovic. La sua risposta non è affatto scontata, anzi.

“Non si basa tutto sul tennis – dice Eisenbud – I momenti migliori che io e lei condividiamo sono quando siamo insieme alla sua mamma, al suo papà e a sua sorella”. Un po’ come se, tutti insieme, componessero una grande famiglia, continua l’agente di Ajla, mettendo in luce la bellezza dei rapporti che si creano nel mondo dello sport.

“Gli allenamenti, ovviamente, sono molto intensi – prosegue l’uomo – ma penso che gli agenti siano davvero fortunati ad intrattenere con gli atleti dei rapporti che vanno al di là delle grandi vittorie e delle grandi sconfitte”.