Cashback, la novità di settembre: ora non hai più scuse

Cashback
Pixabay

Cashback, hai nostalgia? Ecco tutto quello che devi fare per ottenere un rimborso del 10% su queste spese.

Il Cashback di Stato tornerà il prossimo anno, presumibilmente a gennaio. Ma questo non significa che, nel frattempo, non ci si possa consolare con altri sistemi di rimborsi che, come quello voluto dal governo Conte, ci permettono di mettere da parte un po’ di soldi da spendere come meglio crediamo.

Leggi anche: Bonus terme, ecco il click day: come battere tutti sul tempo e ottenere 200 euro

Lo sapevi, ad esempio, che adesso puoi ottenere un rimborso del 10% prenotando un semplicissimo soggiorno in un qualunque hotel? Sì, hai capito bene: anche le vacanze, da questo momento in poi, ti danno diritto ad un cashback istantaneo che potrai investire, poi, a tuo piacimento.

L’iniziativa è firmata Revolut, la società di tecnologia finanziaria, con sede nel Regno Unito, che offre servizi bancari di vario genere. E che, a breve, introdurrà sulla sua app una nuova funzionalità. L’ennesima, considerando che le feature, al suo interno, abbondano nel vero senso della parola.

Soggiorna in hotel e ottieni un cashback del 10%

Cashback
Pixabay

Con questa mossa, Revolut dichiara ufficialmente di voler entrare a far parte del settore viaggi. E di voler dichiarare guerra, quindi, ai colossi del comparto, primi fra tutti Booking ed Airbnb. Ma cerchiamo di capire, in maniera più approfondita, come funziona il Cashback di Revolut.

L’utente potrà prenotare, tramite l’app di cui già si serve per amministrare le proprie finanze, un soggiorno in hotel in tutto il mondo. Nel farlo potrà beneficiare di tariffe agevolate e non sarà costretto a corrispondere costi di prenotazione aggiuntivi, il che è già di per sé un’ottima notizia.

A prenotazione ultimata, il cliente Revolut avrà automaticamente diritto ad un cashback istantaneo del 10% sull’importo speso per il suo soggiorno. Sarà accreditato sul conto e spendibile, quindi, per qualunque cosa. Non è da escludersi, stando così le cose, che l’azienda possa espandersi ulteriormente in futuro, volgendo lo sguardo anche ai voli, al noleggio auto e ai pacchetti viaggio all inclusive.