Bonus mobili, fino a 8mila euro senza Isee per cambiare arredi ed elettrodomestici

Bonus mobili
Pixabay

Bonus mobili ed elettrodomestici: scopri a chi è rivolto l’incentivo e come ottenere fino a 8mila euro per rinnovare la propria casa.

Migliorare l’efficienza energetica e rinnovare l’arredamento. È questa la duplice finalità del bonus mobili 2021, che permette di acquistare nuovi elettrodomestici e mobili a prezzo ridotto. Ma fate attenzione: l’incentivo è valido solo ed esclusivamente per chi si appresta a ristrutturare un immobile.

Leggi anche: Bonus affitto 2021, fino al 6 settembre puoi ottenere 1200 euro con un click

Il bonus mobili 2021 viene erogato sotto forma di detrazione Irpef. Lo si può richiedere nell’ipotesi in cui s’intenda acquistare, oltre che dei mobili per la propria dimora, dei grandi elettrodomestici. A patto, però, che la classe energetica di appartenenza degli stessi non sia inferiore alla A+ e che si paghi, sia a rate che in una sola formula, con carta di debito o credito oppure con bonifico.

Per lavasciuga e forni, invece, sarà sufficiente che siano almeno di classe A. Non è necessario che vengano collocati nella parte dell’immobile soggetta a ristrutturazione, ma è obbligatorio dimostrare che il loro acquisto coincida con dei lavori volti all’ammodernamento dell’edificio stesso.

Chi può usufruire del bonus mobili 2021

Bonus mobili
Pixabay

Per ottenere il bonus mobili ed elettrodomestici 2021, l’inizio dei lavori deve essere antecedente all’acquisto dei beni in questione. Poco importa, ai fini dell’incentivo, se le spese per la ristrutturazione siano già state saldate o se, come da accordi con la ditta incaricata, vengano sostenute in un secondo momento.

Non resta che chiarire, a questo punto, cosa possa essere acquistato col denaro derivante dal bonus. Chi lo otterrà potrà comprare, per fare un esempio, divani, poltrone, armadi, materassi, tavoli, sedie e scrivanie. Non rientrano nella misura, invece, porte, tendaggi, pavimentazioni e complementi d’arredo.

Gli elettrodomestici acquistabili con il bonus in oggetto sono frigoriferi, congelatori, lavastoviglie, lavatrici, asciugatrici, forni, condizionatori, radiatori elettrici e ventilatori. L’importo detraibile è del 50% e deve essere calcolato su una spesa massima di 16 mila euro. Non è richiesta la presentazione dell’Isee e si ottiene indipendentemente dal reddito familiare. La somma sarà ripartita in 10 quote annuali di pari importo.