Bonus affitto 2021, fino al 6 settembre puoi ottenere 1200 euro con un click

Bonus affitto 2021
Pixabay

Bonus affitto 2021, c’è tempo fino al 6 settembre prossimo per ottenere il contributo a fondo perduto.

C’è tempo fino al 6 settembre, per produrre e consegnare la documentazione richiesta ai fini del bonus affitto 2021. Si tratta, per chi non ne fosse ancora a conoscenza, di un contributo a fondo perduto pensato per dare un po’ di respiro ad una precisa categoria di proprietari di immobili.

Leggi anche: Il Cashback ti manca? Fai il pieno di rimborsi con questo nuovo bonus

Il bonus sarà destinato, nello specifico, a chi ha ridotto l’affitto di immobili ad uso abitativo, agli inquilini affittuari, per via dell’emergenza Covid, nel periodo compreso tra il 25 dicembre 2020 e il 31 dicembre 2021. Il contributo, però, spetta solo nel caso in cui il contratto di affitto sia stato stipulato almeno dal 29 ottobre dello scorso anno.

Se si è in possesso di tutti i requisiti, e si è provveduto a ridurre la quota di affitto versata dall’inquilino che la detiene come abitazione principale, si può allora presentare l’apposita domanda tramite il sito dell’Agenzia delle entrate. Si fa tutto in modalità telematica, il che è un ulteriore vantaggio del bonus affitto.

Bonus affitto 2021: servono lo Spid o la Cie

Superenalotto
Pixabay

La misura in questione non riguarda indistintamente tutti i comuni italiani. L’immobile in affitto deve essere ubicato in quelli ritenuti ad alta tensione abitativa. Ci riferiamo, ad esempio, a Milano, Roma, Torino, Bologna, Bari, Catania, Firenze, Genova, Napoli, Venezia e Palermo. Il contributo è esteso, poi, ai comuni confinanti.

Quali documenti occorrono per presentare la domanda per ottenere il bonus affitto 2021? Al sito dell’Agenzia delle entrate si accede, tanto per cominciare, o con lo Spid o con la carta d’identità elettronica.

Serviranno, poi, il codice fiscale del proprietario dell’immobile, l’iban sul quale si desidera che il bonus venga accreditato, i dati del contratto di rinegoziazione e alcuni dati relativi al nuovo canone. Nel caso la domanda venisse accolta, si avrà diritto ad un bonus del 50%. Il tetto massimo fissato è di 1200 euro.