Nizza-Marsiglia, arriva il comunicato ufficiale della Ligue de Football Professionnel

Payet ©Getty Images

Nizza-Marsiglia, dopo i violenti scontri di ieri sera, arriva il comunicato ufficiale della Ligue de Football Professionnel

E’ successo di tutto. Qualcosa d’impensabile. Che ha convinto il Marsiglia nel prendere una decisione importante: quella di non tornare in campo per concludere la partita contro il Nizza, sospesa a 14 minuti dalla fine dopo che Payet è stato colpito alla schiena da una bottiglietta e l’ha rilanciata verso i tifosi della squadra rossonera. Che, per chiudere la questione, e soprattutto mandare in archivio una giornata nerissima per il calcio francese e non solo, hanno deciso di fare irruzione in campo. E attaccare, pesantemente, tutti i calciatori del Marsiglia di Sampaoli, anche lui tenuto a stento dai suoi collaboratori in panchina.

Il tecnico argentino, conosciuto soprattutto per il suo atteggiamento focoso, voleva andare a difendere i propri calciatori, messi in mezzo dai violenti tifosi del Nizza. Una pagina nerissima per il calcio d’Oltralpe. Non nuovo, purtroppo, a questo tipo di episodi che ne hanno macchiato più volte l’immagine.

LEGGI ANCHE: Sampdoria-Milan, Serie A: streaming, probabili formazioni, pronostici

LEGGI ANCHE: Rimborso DAZN, tifosi furiosi sui social: cosa sta succedendo

Nizza-Marsiglia, ecco il comunicato ufficiale della Ligue 1

Non è tardata la risposta della Ligue 1. E all’orizzonte ci sono delle sanzioni che potrebbero riguardare entrambi i club. La sensazione è che si possa andare verso il doppio 3-0 a tavolino. I motivi sono presto spiegati: i padroni di casa perché non sono riusciti a garantire l’incolumità dei calciatori ospiti e le regole basilari per portare a termine la partita; gli ospiti perché, dopo gli scontri (tre i tesserati che sono stati leggermente feriti) hanno deciso di non tornare in campo per completare il match, dopo il via libera arrivato dalla lega francese e anche dal direttore di gara.

“A seguito dei gravi incidenti, i due club sono stati convocati per mercoledì 25 agosto”. Ecco la comunicazione ufficiale della Ligue de Football Professionnel, che dovrà prendere una decisione importante e forse anche impopolare per evitare che ci siano eventi del genere anche in futuro.