Fantacalcio 2021-2022: il trucco per i centrocampisti

Fantacalcio 2021-2022
Federico Chiesa ©️Getty Images

Fantacalcio 2021-2022, ecco chi conviene arruolare in un ruolo sempre molto delicato, che potrebbe risultare decisivo per la vittoria. 

Allestire un buon centrocampo non è mai semplice per un fantallenatore. A tal proposito, infatti, circolano da sempre varie teorie. Bisogna fare il possibile affinché alla fine quadrino i conti, in modo da evitare di ritrovarsi al verde al momento dell’asta per l’attacco, che rimane il reparto chiave, sul quale tutti sono pronti a svenarsi. Ma al tempo stesso risparmiare eccessivamente potrebbe non essere una scelta saggia. Perché molti centrocampisti (listati anche come trequartisti) spesso hanno una resa persino migliore rispetto ad un attaccante.

Ognuno, dicevamo, adotta la sua personale strategia. C’è chi proprio non ce la fa a rinunciare ai big. E non ha alcuna intenzione di badare a spese. Per Chiesa e Mkhitaryan, per esempio, servirà mettersi in fila. Ed essere disposti a pagare qualsiasi cifra pur di averli in squadra. D’altra parte, lo scorso anno hanno avuto un rendimento da seconda punta: l’armeno della Roma la doppia cifra l’ha superata abbondantemente (13 gol), il gioiello bianconero invece l’ha solo sfiorata, fermandosi a quota nove. In ogni caso numeri da capogiro per il ruolo che occupano.

Fantacalcio 2021-2022, i nomi per chi vuole andare sul sicuro

Ma per costruire un centrocampo che possa essere decisivo per un Fantacalcio di successo la regola è fondamentalmente una. Fare incetta di giocatori che da una parte assicurino la titolarità e dall’altra siano fucine di bonus. Da evitare come la peste, dunque, i classici mediani di rottura. Che, per quanto raggiungano di frequente la sufficienza, vi porteranno in dote soltanto cartellini gialli e rossi. In una sola parola: malus, l’incubo dei fantacalcisti.

Ma veniamo ai nomi. Se si vuole andare sul sicuro, oltre ai sopracitati Chiesa e Mkhitaryan, gli altri top su cui investire sono Zielinski (Napoli), Kessie (Milan), Milinkovic-Savic e Luis Alberto (Lazio), Veretout e Pellegrini (Roma). Lista in cui possiamo includere anche Barella (Inter) e McKennie (Juventus). Insomma, gente dal rendimento assicurato. Ma ci sono anche degli interessanti profili low-cost, che potrebbero letteralmente esplodere nella stagione che sta per partire.

Leggi anche: Fantacalcio, ecco i 5 calciatori da prendere a 1 credito

Alcuni possibili acquisti low-cost

Uno di questi, a nostro parere, è Mikkel Damsgaard della Sampdoria. Un altro che ha beneficiato del grande Europeo della Danimarca, ma che lo scorso anno era riuscito a mettersi in mostra anche alla sua prima apparizione in Serie A, con 2 reti e 4 assist. Seguito per tutta l’estate da diverse big, tra cui il Milan, il classe 2000 – a meno di cessione last minute – dovrebbe restare per almeno un’altra stagione a Genova, dove sarà un titolare indiscusso.

Fantacalcio 2021-2022
Mikkel Damsgaard ©️Getty Images

Chi preferisce le scommesse non può lasciarsi sfuggire Felipe Anderson, tornato alla Lazio dopo tre anni non esaltanti tra Inghilterra e Portogallo. Il brasiliano spera di rilanciarsi nella Capitale, dove aveva lasciato un ottimo ricordo, e il ruolo di esterno destro nel 4-3-3 di Maurizio Sarri sembra calzargli su misura.

Infine, tre elementi le cui quotazioni non saliranno alle stelle, ma che potrebbero fare la vostra fortuna. Sono Roberto Pereyra (Udinese), Filip Djuricic (Sassuolo) e Mattia Zaccagni (Verona). Tra le neopromosse occhio a Nedim Bajrami dell’Empoli, protagonista assoluto della promozione dei toscani dalla B alla A.