Chievo, sogno finito: no anche dal Tar. Il Cosenza ritorna in Serie B

chievo
Campedelli ©️Getty Images

Il Tar ha respinto il ricorso del Chievo Verona, toccherà al Cosenza pertanto giocare il prossimo campionato di Serie B 2021-2022.

Termina qui la favola del Chievo Verona. Questa volta non ci sono altri appigli che possano permettere a Campedelli di procrastinare il funerale dei Mussi Volanti. Anche il Tribunale Amministrativo Regionale del Lazio ha emesso il proprio giudizio. Nel dispositivo pubblicato sul sito ufficiale, si legge chiaramente che «Respinge l’istanza cautelare monocratica.  Fissa per la trattazione collegiale la camera di consiglio del 6 settembre 2021. Il presente decreto sarà eseguito dall’Amministrazione ed è depositato presso la Segreteria del Tribunale che provvederà a darne comunicazione alle parti». Insomma, è la parola fine a 92 anni di storia cancellati a causa di versamenti IVA non effettuati dal 2014 in poi.

LEGGI ANCHE: Italia-Francia, Basket olimpico maschile: diretta tv in chiaro, streaming, pronostici

Le motivazioni del Tar

Nel dispositivo pubblicato, come detto viene respinta l’istanza del Chievo. I motivi evidenziati sono diversi. Il primo è «che – nei limiti della cognizione propria della presente fase di giudizio – non si rinvengono elementi tali da inficiare la complessiva ricostruzione dei profili di fatto e di diritto risultante dalla pronuncia del Collegio di Garanzia del CONI». Quello che ha fatto saltare il banco, oltre a condividere da parte dei giudici i paletti fissati per le Licenze Nazionali della Figc, è la morosità del club. «Alla data del 28 giugno 2021 – si legge ancora – la posizione della società ricorrente non era fiscalmente regolare a motivo dell’intervenuta decadenza dalla rateizzazione pregressa di un debito. Il quale era da considerarsi esistente anche anteriormente agli sviluppi della fase esecutiva, nonché dell’assenza di un nuovo atto di rateizzazione formalmente perfezionato, non essendo sufficiente a tal fine una semplice istanza».

LEGGI ANCHE: Italia-Argentina, Volley olimpico maschile: diretta tv in chiaro, streaming, pronostici

Il Cosenza al posto del Chievo

Reggina-Reggiana
(Getty Images)

A questo punto toccherà al Cosenza essere riammesso in Serie B. I rossoblù prenderanno il posto del Chievo Verona anche in Coppa Italia. Non nella numerazione tuttavia che manterrà il concetto del ranking. I Lupi giocheranno a Firenze il 15 agosto e in campionato il 21 agosto ad Ascoli. Tutto ciò sempre che non venga permesso ai rossoblù di posticipare la prima di campionato. Deciderà Gravina. Ah, il colmo dei colmi sarà l’allenatore: il ds Goretti prenderà Zaffaroni, quello del Chievo!