Lazio-Belluno, in attesa dell’amichevole interviene la Digos | Scoppia il caso-Hysaj

Lazio
Elseid Hysaj ©️Getty Images

Lazio-Belluno, situazione tesa dentro il ritiro di Auronzo di Cadore dopo la canzone intonata dall’albanese. Indagini da parte della Digos

La situazione è tesa in casa Lazio dopo il video postato da alcuni giocatori, poi rimosso dai profili, dove si vedeva Hysaj, il neo acquisto biancoceleste, intonare “Bella Ciao” come rito d’iniziazione per “entrare” dentro il gruppo. Un rituale che si vede spesso, in molti ritiri, ma che in questo caso ha scatenato le polemiche dei tifosi. Che addirittura, secondo quanto spiega il Corriere della Sera, si sarebbero affacciato nel ritiro già durante la serata di sabato, quella incriminata.

Attimi di tensione con l’intervento della Digos. Scene mai viste. Ma ci sono stati anche moltissimi tifosi che hanno preso le difese del calciatore. E anche il presidente Claudio Lotito sarebbe intervenuto per spiegare che, dietro la canzone, non ci sarebbe nessun retroscena politica ma solamente la voglia di ricordare la serie televisiva “La casa di carta”.

LEGGI ANCHE: DAZN, scoppia la polemica anti-Juventus: “prostituzione intellettuale”

LEGGI ANCHE: Lazio-Belluno, Sarri aspetta il “nuovo Messi” in vista dell’amichevole

Lazio, i video tutti rimossi

Lotito ©️Getty Images

Sui social i commenti però sono stati diversi. Tanto che i video che erano stati postati sono stati immediatamente cancellati dagli autori stessi. Un momento delicato che come detto ha avuto anche il bisogno dell’intervento delle forze dell’ordine per riportare un po’ di quiete.

Il più importante quotidiano nazionale, inoltre, riporta che anche alcuni compagni di Hysaj hanno cercato di mediare con i tifosi per spiegare l’accaduto. Quello che rimane, comunque, è che un momento così goliardico possa essere stato visto sotto altri aspetti che nulla hanno a che fare con delle dinamiche interne allo spogliatoio.