Lazio-Belluno, Sarri aspetta il “nuovo Messi” in vista dell’amichevole

Lazio-Belluno
Maurizio Sarri ©️Getty Images

Lazio-Belluno, chi è il nuovo acquisto biancoceleste pronto a raggiungere Maurizio Sarri e il resto del gruppo nel ritiro di Auronzo di Cadore.

Maurizio Sarri sta plasmando la nuova Lazio tra le cime alpine di Auronzo di Cadore, sede ormai tradizionale del ritiro estivo biancoceleste. È qui che il tecnico toscano ha dato il via alla sua rivoluzione tattica. La non semplice transizione dal 3-5-2 di matrice inzaghiana – modulo utilizzato negli ultimi cinque anni con l’attuale allenatore dell’Inter – al 4-3-3 sarriano, pronto all’occorrenza a trasformarsi in un 4-2-3-1. Insomma, un cambio radicale rispetto al recente passato, che i giocatori avranno modo di assorbire in queste settimane di duro lavoro dentro e fuori dal campo.

In attesa del ritorno dei nazionali, la Lazio è già scesa in campo sabato scorso. La squadra biancoceleste ha travolto 10-0 la Top 11 Radio Club. Hanno fatto notizia le doppiette di Luis Alberto e Caicedo, ma anche il ritorno al gol del nuovo acquisto Felipe Anderson, di ritorno a Roma dopo tre anni – non fortunatissimi – tra West Ham e Porto. Martedì 20 luglio, Sarri e i suoi ranno impegnati nel secondo test match stagionale con il Belluno, in programma alle 18:30.

Lazio-Belluno
Luka Romero ©️Getty Images

Lazio-Belluno, Romero e quel paragone con Messi

Da bordo campo potrebbe assistere all’amichevole anche Luka Romero, il secondo rinforzo che il direttore sportivo Igli Tare sta per consegnare a Sarri. È praticamente tutto fatto per il 16enne argentino, che si è appena liberato dal Maiorca e arriverà alla Lazio a parametro zero. Compirà 17 anni a novembre, ma la maggior parte degli addetti ai lavori è convinta che si tratti di un grande colpo, trattandosi di un ragazzo già pronto per fare la differenza nonostante la giovane età.

Romero è un trequartista, dotato di enorme qualità, in grado di svariare su tutto il fronte d’attacco. Anche sugli esterni, fondamentali per il tipo di gioco che ha in mente il nuovo allenatore. In patria è stato più volte paragonato a Leo Messi, tanto da meritarsi l’appellativo di “mini Pulce”. Ancora poche ore, dunque, e Sarri potrà abbracciarlo: il tempo di sostenere le visite mediche nella Capitale e Romero diventerà a tutti gli effetti un giocatore della Lazio.