Calciomercato Juventus, stretta finale per Locatelli: dove giocherà con Allegri

Juventus e Sassuolo stanno cercando di definire l’accordo per il trasferimento di Locatelli. Tre idee tattiche animano intanto Max Allegri.

Manuel Locatelli è il nome che sta levando il sonno a Max Allegri. Il tecnico della Juventus ha indicato il centrocampista del Sassuolo come unica priorità per la sua squadra. Tutto il resto, poi, sarà affare della società. Sia in entrata che in uscita. Il problema è la distanza tra i due club, ancora non colmata dalla Vecchia Signora nonostante la volontà del ragazzo di giocare a tutti i costi in bianconero. Il mese e mezzo vissuto al fianco di Chiellini e Bonucci gli ha conferito i gradi del regista in pectore del team più amato d’Italia. Già ne era tifoso da bambino, adesso non vuole assolutamente lasciarsi sfuggire l’occasione.

LEGGI ANCHE: Atalanta-Maccabi Bnei Raina, c’è un regalo di calciomercato per Gasperini

Locatelli, la situazione

Cherubini e Carnevali hanno parlato, ma la distanza c’è. La Juventus offre due anni di prestito per 5 milioni complessivi, un diritto di riscatto da complessivi 30 milioni, bonus per 7. Il Sassuolo rifiuta e comprensibilmente pretende un obbligo di riscatto. Anche perché l’Arsenal offre 40 milioni. In Emilia, però, sanno bene quale sia la volontà del centrocampista e non vogliono regalargli una delusione dopo un rapporto così bello. Insomma, Locatelli finirà a Vinovo con i giusti tempi e gli incastri coretti.

LEGGI ANCHE: Serie A, paura Covid: otto contagi e le squadre corrono ai ripari

Dove giocherà con Allegri

Calciomercato Juventus
Allegri ©️Getty Images

Allegri ha in mente tre soluzioni tattiche. La prima è quella più intrigante e rappresenta il 4-3-1-2. In tal caso Locatelli agirebbe da regista con Bentancur e Rabiot ai suoi lati. Nel pacchetto dei centrocampisti attenzione anche a Ramsey che potrebbe fare qualche passo indietro. La seconda idea, simile alla prima, è il 4-3-3. La differenza si vedrà col ritorno di Arthur: lì potrebbe essere utilizzato da interno con licenza di inserirsi. Infine il modulo con cui è esploso col Sassuolo: il 4-2-3-1. Comporrebbe la cerniera di centrocampo con un altro compagno e lascerebbe libero sfogo alla nutrita batteria di trequartisti che vanta la Juve. Max lo aspetta per i primi di agosto, il discorso va chiuso adess.