Calciomercato Lazio, rivoluzione esterni: chi arriva secondo i bookmaker

Calciomercato Lazio
Maurizio Sarri ©️Getty Images

Calciomercato Lazio, la società biancoceleste alla ricerca di giocatori offensivi che possano fare al caso del nuovo tecnico Sarri. Cosa dicono i bookmaker.

“Qui posso fare il mio calcio”. Parole e musica di Maurizio Sarri, nuovo tecnico della Lazio. L’allenatore toscano ha scelto di tornare in pista dopo un anno sabbatico, una volta conclusa – anche contrattualmente – l’avventura juventina, durata solamente una stagione. Lo ha fatto accettando l’avvincente sfida biancoceleste che, a quanto pare, lo entusiasma molto. È carico e non vede l’ora di cominciare. Così come i tifosi, che sognano insieme a lui di ricalcare la felice esperienza del triennio partenopeo.

Sarri è già al lavoro con il grosso del gruppo ad Auronzo di Cadore e sta già mettendo le basi per quella che, a livello tattico, sarà una vera e propria rivoluzione. La rosa della Lazio va in ogni caso migliorata: servono principalmente esterni d’attacco per il 4-3-3 che ha in mente il tecnico di Figline Valdarno. Uno è già arrivato negli scorsi giorni. Si tratta di un gradito ritorno, quel Felipe Anderson che qualche anno fa aveva lasciato Roma per l’Inghilterra, senza però fare troppa fortuna.

Bologna-Genoa
Riccardo Orsolini ©️Getty Images

Leggi anche: Chi è Cucurella, il possibile sostituto di Spinazzola alla Roma

Calciomercato Lazio, fanno gola Orsolini e Leao

Ma difficilmente quello dell’ex West Ham sarà l’unico innesto per quanto riguarda il reparto avanzato. Sarri cerca giocatori che abbinino corsa e tecnica. E che si incastrino perfettamente nel tridente da lui disegnato. Nelle ultime ore i bookmaker sembrano puntare sue due elementi in particolare: uno è Riccardo Orsolini del Bologna, l’altro invece Rafael Leao del Milan. Al momento tutt’altro che inarrivabili.

L’ala oggi in forza al club felsineo è un’operazione che potrebbe andare in porto già nelle prossime settimane. L’interesse del direttore sportivo Igli Tare è molto forte e sembra che dall’Emilia sarebbero disposti a lasciar partire il giocatore, lo scorso giugno finito pure nel mirino della Fiorentina durante la brevissima gestione Gattuso.

Più complicata la pista Leao: il Milan non lo considera un titolare, ma quest’anno, con la Champions League assorbirà tante energie, Pioli non vorrebbe privarsene. Altre soluzioni potrebbero essere quella di Keita Balde – anche in questo caso si tratterebbe di un ritorno – e di Lazovic del Verona.