Italia-Inghilterra: ufficiale | C’è un’assenza dell’ultim’ora

Italia-Inghilterra
Mancini ©️Getty Images

Italia-Inghilterra, ufficiale: c’è un’assenza importante dell’ultim’ora in vista della sfida di domani sera a Wembley, atto finale di Euro 2020

Giornata di rifinitura sia per l’Italia che per l’Inghilterra. Poi nel pomeriggio conferenza stampa dei due tecnici prima della sfida di domani, la finale di Euro 2020 in programma a Wembley. Mancini sembra aver sciolto gli ultimi dubbi di formazione, anzi l’unico: Immobile dovrebbe tenere stretta la sua maglia da titolare a discapito di Belotti.

Problemi invece per Southgate, con una notizia dell’ultim’ora che conferma la sicura assenza per domani di uno degli elementi più importanti e imprevedibili della nazionale inglese. Non si è allenato con i compagni oggi, e con ogni probabilità non ci sarà nemmeno domani sera: Foden infatti ieri ha subito un infortunio durante l’allenamento. La sua presenza nella partita più attesa è in fortissimo dubbio.

LEGGI ANCHE: Calciomercato Juventus e Milan, non convocato per il ritiro | Parte l’asta

LEGGI ANCHE: Calciomercato Milan, la decisione di Maldini per il dopo Calhanoglu

Italia-Inghilterra, Foden fuori: gioca Mount

Inghilterra-San Marino
Phil Foden ©️Getty Images

Anche se dovesse farcela, almeno per la panchina, non ci più dubbi al momento: ci sarà ancora Mount dall’inizio. L’esterno offensivo del Chelsea infatti era in ballottaggio proprio con il giovane del Manchester City, che nella passata stagione, con Guardiola, è praticamente esploso. Southgate, in questo Europeo, lo ha fatto giocare dall’inizio solamente nella prima partita della sua squadra. Ma contro la Danimarca, in semifinale, lo ha lanciato in campo nei supplementari. E Foden si era subito messo in mostra, tanto da rischiare di prendersi il posto di Mount.

Adesso questa notizia. Sicuramente buona per Mancini, che avrà un problema in meno da pensare. La sfida di domani rimane senza dubbio ricca, ricchissima d’insidie. Ma sicuramente questa assenza potrebbe anche rivelarsi decisiva nell’economia della partita.