Wimbledon, quarti di finale: pronostici martedì 6 luglio – Tabellone femminile

Wimbledon
Ashleigh Barty ©️Getty Images

Wimbledon, singolare femminile: oggi è il giorno dei quarti di finale. In campo due top 10 e diverse outsider. I pronostici sulle gare in programma.

In attesa degli uomini, tocca alle donne. Sono rimaste in otto a contendersi l’edizione 2021 di Wimbledon. Otto tenniste che ancora possono ambire a succedere nell’albo d’oro a Simona Halep. La campionessa rumena, che trionfò nel 2019, non ha potuto difendere il titolo: prima del torneo ha deciso di dare forfeit a causa di un brutto infortunio che non le dà tregua dagli Internazionali d’Italia.

Occhi puntati, dunque, sulla grande favorita, la numero uno del ranking Wta Ashleigh Barty, impegnata nel derby australiano contro la connazionale Alja Tomljanovic. Il pronostico, in questo caso, è quasi blindato. La Barty, che ha appena eliminato la vincitrice dell’ultimo Roland Garros, Barbora Krejcikova, non dovrebbe avere problemi ad avere la meglio sulla fidanzata dell’azzurro Matteo Berrettini, giunta ai quarti di finale proprio come il suo compagno. La Tomljanovic negli ottavi ha beneficiato del ritiro di Emma Raducanu, la teenager britannica che ha fatto palpitare i cuori dei tifosi inglesi.

Per Barty sarà la sua prima apparizione in un quarto di finale a Wimbledon, proprio come per la numero 4 al mondo, Aryna Sabalenka, reduce da una dura battaglia con la Rybakina, risolta solamente al terzo set. La bielorussa è in gran forma e sta alzando il livello di gioco match dopo match: impossibile non considerarla tra le favorite. Oggi incrocerà la racchetta con un’altra tennista che sta facendo molto bene, la tunisina Ons Jabeur, la grande sorpresa di questi Championships e quasi perfetta nella stagione sull’erba con 10 vittorie in 11 partite. C’è parità assoluta nei precedenti: si prospetta una gara lunga, da almeno tre set, al termine della quale potrebbe spuntarla la Sabalenka.

Wimbledon
Aryna Sabalenka ©️Getty Images

Questo Wimbledon può coincidere con la rinascita di Karolina Pliskova, da poco uscita dalla top 10. A Londra la ceca, ex numero uno al mondo, ha macinato vittorie su vittorie senza concedere un solo set. Dovrebbe ripetersi anche contro la svizzera Viktorija Golubic, che negli ottavi, da sfavorita, ha rispedito a casa la Keys.

Di difficile lettura, infine, il match tra Karolina Muchova e Angelique Kerber. Quasi immacolato il percorso della ceca, che ha lasciato un set solamente all’azzurra Giorgi, mentre la tedesca ne ha concessi due (a Sorribes Tormo e a Sasnovich). Ieri, la Kerber ha battuto nettamente la Gauff, ottenendo il nono successo consecutivo sull’erba. Inoltre si è aggiudicata i due precedenti con la Muchova, motivo per cui non è da escludere una sorpresa.

Leggi anche: Formula 1 e MotoGP, ufficiale: il coronavirus cambia ancora i calendari

Wimbledon: possibili vincenti

Pliskova in Pliskova-Golubic (2 set)
Barty in Barty-Tomljanovic (2 set)
Kerber in Muchova-Kerber (3 set)
Sabalenka in Jabeur-Sabalenka (3 set)